Gli obiettivi di sostenibilità che si è data TIM sono stati definiti in coerenza con gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU e prevedono target ambientali, sociali e di governance che traguardano il medio e lungo periodo.

Maria Enrica Danese, Responsabile Sustainability Projects & Institutional Digital Channels di TIM: “Crediamo che la trasformazione digitale sia la chiave per lo sviluppo sociale ed economico del nostro Paese e per la tutela del nostro territorio. Per questo TIM ha individuato 3 aree prioritarie d’intervento in cui possiamo agire con impatti sulla sostenibilità”:

  • il digitale è per tutti: TIM vuole che tutti possano cogliere le opportunità per una vita migliore offerta dal digitale e per questo è impegnata nel superare il digital divide in tutto il Paese, diffondere competenze digitali, garantire la sicurezza dei dati e proteggere i minori, soddisfare i clienti e tutelare i loro diritti, contribuire a cause solidali per la comunità, rinnovare le competenze interne e garantire la gender equality;
  • la tecnologia è responsabile: TIM è impegnata a sviluppare tecnologie in grado di favorire comportamenti e stili di vita sostenibili. Per fare questo, sviluppa smart services in grado di far evolvere il modo di vivere, lavorare, spostarsi, curarsi e offre servizi e prodotti per ridurre l’impatto ambientale;
  • il pianeta è protetto: TIM vuole contribuire a creare un’economia circolare e raggiungere le emissioni zero. In questa ottica, lavora per estendere la vita utile dei prodotti, aumentare la quota di energia rinnovabile, rinnovare infrastrutture e data center riducendo l’impatto ambientale.
la visione della sostenibilità del Gruppo TIM
La visione della sostenibilità del Gruppo TIM

Leggi tutti gli approfondimenti della Room Il Digitale per la Sostenibilità

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi l'articolo: