Tempo di estate. La vita in spiaggia porta a sbarazzarsi di tutto il superfluo. Il portafoglio di sicuro non lo è, e comunque è un ingombro di troppo. Fastidioso.

Una soluzione pratica può essere utilizzare solo lo smartphone, tanto a quello non si rinuncerebbe mai.
Per pagare si utilizza Satispay: in spiaggia, nei locali per l’aperitivo, e ovviamente nei supermercati come già accade in città. 

La rete di esercizi commerciali che aderiscono al servizio è ancora in espansione, al nord come al sud.

La nota estiva riguarda la presenza di Satispay sulle coste italiane più conosciute: quella ligure, toscana, ma anche quella pugliese e poi sull’adriatico risalendo fino al Veneto. Sono complessivamente oltre 200 gli stabilimenti balneari convenzionati.

L’app, installata sullo smartphone, non serve però solo per i pagamenti. Il servizio prevede anche una sorta di “guida per i turisti”, con le informazioni disponibili a tutti gli utenti della community – sono circa 700mila oggi – la guida facilita la ricerca dei luoghi per fare shopping e consumare potendo pagare con Satispay.

Grazie alle funzionalità di geolocalizzazione, Satispay individua la posizione dell’utente e mostra i negozi convenzionati presenti nei dintorni.

Satispay - Con la funzionalità Cashback si recupera una percentuale dell'importo di spesa
Satispay – Con la funzionalità Cashback si recupera una percentuale dell’importo di spesa

Quando c’è la possibilità di scegliere, pagare con Satispay permette di sfruttare la funzionalità Cashback. Significa beneficiare di un rimborso istantaneo percentuale in relazione alla spesa effettuata. Chi acquista risparmia, i negozianti possono incrementare il proprio volume di affari, fidellizzando i propri clienti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA