Mettere le persone al centro del software aziendale e consentire ai responsabili del business di operare partendo da un’unica visione della forza lavoro.
E’ questa l’idea innovativa di Workday, l’azienda californiana specializzata nel software enterprise operativa a livello mondiale, che amplia le proprie attività in Italia con l’apertura di una nuova sede a Milano. Arrivano così a 15 i paesi coperti in area EMEA, con oltre 1.400 dipendenti sul territorio e un portafoglio clienti che spazia dalle medie imprese alle aziende Fortune 50.

La strategia di Workday nel nostro paese si basa sulla creazione di un solido ecosistema. Sono oggi oltre 450 le aziende globali e i loro dipendenti che usufruiscono già dell’esperienza Workday in Italia – come AstraZeneca, Rolls-Royce, Roquette, e la sede italiana di YOOX Net-A-Porter – e i service partner che attualmente supportano i clienti locali sono pronti a sostenere i nuovi sviluppi della società in Italia. 

Tra le aziende internazionali che hanno implementato e utilizzano Workday in Italia, Sanofi – una delle principali realtà industriali del settore farmaceutico, con una presenza radicata su tutto il territorio nazionale e un fatturato di 1,7 miliardi di euro – che grazie alle soluzioni Workday ha potuto risolvere le più complesse sfide legate alla gestione delle risorse umane.

Laura Bruno, direttore risorse umane Sanofi Italia e Malta
Laura Bruno, direttore risorse umane Sanofi Italia e Malta

“Essendo una multinazionale, intendevamo creare un sistema globale uniforme di gestione delle persone, che consentisse ai responsabili di business di operare a partire da un’unica visione della forza lavoro – dichiara Laura Bruno, HR director Italia e Malta, Sanofi -.
Workday sta trasformando il modo in cui lavorano le persone della funzione HR, oltre ad avere migliorato l’interazione tra dipendenti e manager sulle tematiche legate all’HR. Un altro aspetto fondamentale è che l’innovazione continua che ci viene offerta dalla community di Workday significa che Workday non è soltanto un partner per il presente ma anche per il futuro. Siamo contenti che Workday si espanda in Italia, proseguiremo il nostro viaggio insieme.”

Per Sanofi un cambiamento culturale 

L’obiettivo di Sanofi era garantire il supporto operativo e gestionale delle risorse umane nell’ambito delle diverse realtà aziendali, in un’ottica di semplificazione e ottimizzazione dei processi operativi di Finance e HR.
La scelta è ricaduta su uno strumento integrato basato sul cloud, con un’interfaccia semplice e intuitiva che sostituisce i tool precedentemente utilizzati per seguire i vari processi di gestione del personale.
Con Workday, Sanofi utilizza oggi una suite unica di prodotti che offre un sistema cloud unificato per pianificare, realizzare e analizzare il proprio business in un ambiente sicuro e omogeneo.

La nuova piattaforma sviluppata con Workday ha rappresentato per Sanofi un vero e proprio cambiamento culturale nella gestione delle risorse umane, coinvolgendo il personale nella sfida quotidiana del miglioramento continuo di qualità e di efficienza.

Il progetto si è sviluppato in due fasi, la prima avviata a marzo 2015, ha visto l’introduzione di Workday e l’armonizzazione di alcuni processi HR tra cui Talent e Performance Management. Nell’aprile 2017 si è introdotto l’utilizzo dei moduli di Core HR, Recruiting, Compensation e Time management.

Un sistema unico ottimizza i processi

L’impiego della nuova soluzione ha rappresentato un salto di qualità nella gestione delle funzioni, favorendo un maggior coinvolgimento delle risorse con il rafforzamento e la valorizzazione di alcuni ruoli, la focalizzazione dei flussi di processo, una maggiore responsabilizzazione dei manager nella gestione delle loro risorse diventando attori principali nell’Employee Life Cycle, partecipazione attiva di ogni persona in ambito Development, semplificazione e ottimizzazione dei processi col fine di eliminazione dei molteplici tool esistenti e ridondanze di processo, offrendo un sistema più user friendly grazie a un’interfaccia semplice e intuitiva e fruibile da tutti gli utenti.
Workday è infatti supportato da tutti i device utilizzati in azienda, da PC, iPad, iPhone, Samsung, fruibile dai dipendenti che lavorano in sede, in rete o negli stabilimenti produttivi.

presidente EMEA e Asia-Pacifico-Giappone, Workday
Gonzalo Benedit, presidente EMEA e Asia-Pacifico-Giappone, Workday

“Siamo onorati che 175 delle Fortune 500 utilizzino già Workday e che oltre 450 aziende globali e i loro dipendenti usufruiscono già dell’esperienza Workday in Italia – dichiara Gonzalo Benedit, presidente EMEA, Asia Pacifico e Giappone, Workday –  e siamo pronti a supportare ancora più aziende in Italia nella loro trasformazione aziendale, con un sistema unificato di Financial Management e HCM facile da utilizzare, rapido da implementare e pronto ad accompagnare la crescita futura.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA