Tra le numerose evidenze della CIO Survey 2018 è possibile indicarne alcune che, sia nella ricerca che nel dibattito tra i CIO stessi durante la presentazione dei risultati, sono emerse di particolare interesse: la trasformazione del ruolo del CIO e della sua divisione elemento centrale della “Contaminazione Digitale”, la crescente attenzione ed un maggiore coinvolgimento del Top Management nell’indirizzare le Strategie Digitali delle aziende e la trasformazione digitale come elemento costante nell’evoluzione dei processi business.
Proprio su questi temi hanno posto la loro attenzione le 4 aziende che hanno supportato la realizzazione della CIO Survey 2018.

Ne parliamo con Laura Muratore, VP Head of Manufacturing, Retail and Distribution di Capgemini Italia.


 

Il punto di osservazione fornito dalla CIO Survey e dal panel di aziende che vi partecipa mostra una finestra valida e significativa su quanto realmente sta accadendo all’interno delle principali realtà italiane del settore privato.

L’edizione di quest’anno in particolare ha posto l’enfasi sul ruolo del CIO che si evolve e che conferma sempre di più un ruolo centrale di Governance all’interno di un contesto di forte trasformazione, che non vede più l’IT come mero fornitore di tecnologia ma lo percepisce come una funzione strategica e centrale che “contamina” il business e che lo porta ad evolversi, variando sia la numerosità che la tipologia di interlocutori, interni all’azienda ed esterni.

La vera sfida che attende il CIO sarà proprio quella di gestire e mantenere la Governance, all’interno di questo contesto in profonda trasformazione, di cui è attore principale.

Nella videointervista Laura Muratore, VP Head of Manufacturing, Retail and Distribution di Capgemini Italia, pone l’attenzione sul ruolo del CIO nel processo di Governance della trasformazione.

Leggi tutti gli approfondimenti dello Speciale CIO Survey 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA