75.000 metri quadrati di superficie, 35.000 metri quadrati di pavimentazione, 63 km di cavi e 5.500 metri quadrati di pannelli fotovoltaici per la copertura del fabbisogno energetico diurno (e la certificazione Gold Leed) sono solo alcuni dei numeri del nuovo centro logistico inaugurato da Poste Italiane alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Bentivoglio in provincia di Bologna. Il centro darà lavoro a 600 addetti, per un volume di 250.000 consegne al giorno da 544 uscite con 182 posizioni di carico. 

L’hub si aggiunge ai centri di Milano, Roma, e Piacenza ed è stato costruito in appena 17 mesi (vi hanno lavorato 340 persone per circa 140.000 ore di lavoro). Il centro, ideato da Cml di Lonate Pozzolo, svolgerà funzioni di smistamento dei pacchi per grandezza, peso e dimensione, verso le filiali di Poste e del corriere Sda (una controllata di Poste Italiane).

Poste Italiane - l'hub di Bologna con la superficie di sei campi da calcio
Poste Italiane – L’hub di Bologna con la superficie equivalente a 12 campi da calcio

Vale circa 27 miliardi e 500 milioni di euro l’e-commerce in Italia. Poste Italiane con i suoi centri (circa 13.000 uffici postali con servizio di Fermoposta) e i servizi collegati non vuole certo sostituirsi alle aziende che fanno e-commerce, come Amazon e Zalando, anzi, si propone come partner per fornire ai clienti finali, cittadini e aziende, un’esperienza migliore, e proprio con queste aziende stringe partnership al riguardo.

Basterebbe citare la possibilità di ritirare i pacchi di Amazon comodamente negli uffici postali, un servizio particolarmente gradito a chi lavora e non può garantire la presenza.

Poste Italiane - l'hub di Bologna con la superficie di sei campi da calcio
Poste Italiane – l’hub di Bologna con la superficie di sei campi da calcio

E’ questa una scelta strategica di poste nella logistica attraverso investimenti tecnologici, alleanze con partner strategici e l’attivazione di servizi vicini alle esigenze dei cittadini.

Da qui l’introduzione dello Joint Delivery Model, il modello di recapito con consegna pomeridiana e durante i weekend, e appunto, la nascita di Punto Poste, la rete di Poste Italiane per il ritiro degli acquisti online e la consegna di resi formata da oltre 3000 tra tabaccai ed altri esercizi affiliati, oltre che da 350 locker automatici.

Il centro di Bologna consente quindi di realizzare il percorso di sviluppo e innovazione delineato dal piano industriale Deliver 2022, e fornisce un contributo decisivo per la diffusione dell’e-commerce e della digitalizzazione nel Paese.

Poste Italiane Hub 2019
Poste Italiane Hub 2019, l’AD di Poste Italiane Del Fante inaugura il centro logistico

Oltre al Presidente Mattarella hanno partecipato alla cerimonia di inaugurazione Matteo Del Fante, amministratore delegato di Poste Italiane, il Vice Presidente del Consiglio e Ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro Luigi Di Maio, il sottosegretario al Ministero del Lavoro, Claudio Durigon, il presidente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e il sindaco di Bologna, Virginio Merola

Del Fante: “Il nuovo hub è un’infrastruttura strategica che consente di proseguire nel solco della grande trasformazione del nostro core business di corrispondenza e pacchi e di valorizzare al meglio il potenziale di crescita dell’e-commerce. Operando in sinergia con la rete distributiva più capillare d’Italia, valorizzando le opportunità offerte dalla digitalizzazione dei servizi a sostegno dello sviluppo, e cogliendo i vantaggi offerti dalla convergenza tra pagamenti digitali e telecomunicazioni mobili”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA