RSA si racconta e racconta la propria proposta tecnologica “solidale” in una serie di Web-Interview esclusive, a tessere una sorta di percorso in cinque tappe per raccontare il mondo della sicurezza attraverso la storia dell’azienda. Ogni “puntata” ha come oggetto un tema specifico: autenticazione, business resiliance, difesa dalle minacce esterne, sicurezza nell’e-commerce, difesa da malware già in azienda.
Questo primo appuntamento è dedicato a SecurID Access e quindi al tema dell’autenticazione.

Abbiamo visto come l’emergenza sanitaria in corso richieda alle persone e alle aziende di prendere misure di sicurezza senza precedenti, soprattutto per il diffondersi della modalità di lavoro in smart working.

Non solo, il periodo sfidante ha sollecitato la collaborazione di aziende e PA e il Ministero della Digitalizzazione e dell’Innovazione ha avviato per questo il programma Solidarietà Digitale, che ha visto l’adesione spontanea di vendor e operatori nell’offrire servizi e soluzioni gratuite per agevolare il lavoro da remoto.

Alessio Alfonsi, senior system engineer di RSA, racconta cosa si intende per Solidarietà Digitale e in particolare come si pone RSA all’interno di questo programma. La Web Interview aiuta a capire come proteggere ogni postazione di lavoro, anche remota da attacchi sempre più mirati, cosa si intende per autenticazione forte, quali sono gli strumenti software da adottare e come farlo.

Questo in un contesto sfidante come quello evidenziato dai dati del Barometro Cybersecurity di NetConsulting cube sviluppato con il contributo di RSA, che evidenzia come i pericoli siano dovuti per il 75% all’incremento del perimetro esposto, alla presenza di sistemi complessi connessi legati all’introduzione di tecnologie IoT
all’aumento del volume di dati da gestire, strutturati e non struttura (44%) con il phishing che si conferma la tecnologia di attacco più diffusa (90%), per carpire informazioni agli utenti.

Registrati nel form sottostante per rivivere il webinar dalla durata di mezz’ora. Riceverai via email il link per accedere al webinar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA