Vodafone Business rafforza il suo posizionamento all’interno del mercato SD-WAN arricchendo le soluzioni Vodafone Business SD-WAN con la nuova partnership con VMware, le cui competenze in quest’ambito poggiano sull’acquisizione – avvenuta a dicembre 2017 – di Velocloud, provider di soluzioni di SD-WAN cloud-delivered.

L’accordo tra Vodafone Business e VMware è maturato in un contesto di crescente digitalizzazione in cui per operare sono sempre più richiesti skill in area sia IT che Tlc. L’alleanza tra Vodafone Business e VMware ha un forte valore concettuale e tecnologico:

  • da un lato, sancisce la cooperazione e la simbiosi tra due protagonisti dei mondi IT e Tlc: un vendor di primaria importanza in ambito IT, con una indiscussa storica leadership in ambito virtualizzazione e cloud e un posizionamento più recente ma già molto significativo in ambito SD-WAN ed un telco provider, leader nell’ambito dei servizi di rete fissa, connettività e convergenza;
  • dall’altro, stabilisce l’unione tra una soluzione tecnologica che è leader nel segmento SD-WAN e un’infrastruttura di telecomunicazione capofila sia in Italia che nel mondo.

Il mercato SD-WAN decolla

Le SD-WAN cloud-delivered rappresentano una tematica tecnologica in forte crescita perché risponde all’esigenza di imprese ed organizzazioni di gestire connessioni WAN verso diverse tipologie di ambienti cloud (pubblico, privato, ibrido) in modo sicuro ed ottimizzato.

Secondo Futuriom, il mercato SD-WAN è previsto accelerare nel 2021 nonostante il leggero rallentamento registrato nel primo semestre 2020, causato dallo scoppio della pandemia. Nello specifico, Futuriom prevede che a fine 2020 il mercato dei tool e del software SD-WAN abbia raggiunto un valore di 2,0 miliardi di dollari per crescere a 2,85 miliardi di dollari nel 2021 e a 4,6 miliardi di dollari entro il 2023.

La crescita del mercato è supportata dai benefici derivanti dall’adozione di soluzioni SD-WAN che, soprattutto in un contesto come quello post covid 19, consentono, in prima battuta, di semplificare la gestione di una rete sempre più estesa e dinamica, grazie ad apparati che possono essere configurati e gestiti in modo immediato e centralizzato. Con SD-WAN, grazie alla virtualizzazione di molte funzioni e della loro centralizzazione in un’unica interfaccia di controllo, è possibile ridurre le operation e  affidare a un service provider specializzato la loro gestione.  

L’utilizzo di SD-WAN, inoltre, offre alle aziende una maggiore sicurezza, grazie al controllo applicativo, l’ottimizzazione della larghezza di banda e delle prestazioni dei servizi in cloud.

Anche la tendenza crescente delle aziende di consentire ai propri dipendenti di lavorare da casa sta sostenendo la crescita del mercato delle soluzioni SD-WAN che, infatti, integra funzionalità di rete privata virtuale (Vpn) sia per i lavoratori remoti che per le aziende e semplifica la gestione di una rete ibrida, frequente in questo scenario.

Vodafone SD-WAN (powered by VMware)

L’integrazione tra Vodafone Business e VMware rende possibile l’empowerment delle soluzioni tradizionali del SD-WAN. In altre parole, l’unione delle competenze dei due vendor consente di arrivare ad una soluzione che al suo interno integra componenti che abilitano il passaggio ai paradigmi cloud e security, ad un livello qualitativamente superiore a quanto previsto dalle soluzioni SD-WAN fino ad oggi disponibili.

Vodafone SD-WAN (powered by VMware) è una soluzione destinata a diventare un benchmark di mercato, un vero e proprio riferimento.

Il primo punto distintivo riguarda il suo modello architetturale ed è rappresentato dalla fusione, a livello hardware, degli apparati dedicati alla SD-WAN e alla connettività.

Questo elemento scardina il vecchio paradigma secondo cui la SD-WAN rappresenta un sistema di controllo separato dalla connettività esistente, e pone le basi per la nascita di una vera e propria nuova connettività aziendale reinventata. 

Attraverso un unico apparato, l’azienda è in grado di gestire sia la parte di rete virtualizzata che la rete fisica.

Altri elementi di unicità della soluzione Vodafone SD-WAN (powered by VMware) sono:

  • La piattaforma di VMware è stata integrata all’interno del Core Network di Vodafone a livello Italia e Worldwide. Le aziende possono, quindi, beneficiare dei vantaggi dell’estensione della rete Vodafone per accedere ai cloud pubblici e privati . Da questo punto di vista, la Vodafone SD-WAN (powered by VMware) rappresenta – per le aziende – un ulteriore acceleratore della migrazione verso il cloud;
  • Grazie al suo modello architetturale, inoltre, la soluzione Vodafone SD-WAN (powered by VMware) facilita la migrazione dalla rete tradizionale MPLS alla connettività ad una rete SD-WAN, senza determinare discontinuità nel business delle aziende clienti e favorendo scenari ibridi. Ciò è reso possibile dalla componente Partner Gateway che gestisce in modo fluido la migrazione da rete tradizionale a SD-WAN e ne permette la coesistenza;
  • Infine, la soluzione Vodafone SD-WAN (powered by VMware) abilita l’accesso al portafoglio di soluzioni di Vodafone Business tra cui spiccano le soluzioni di Security basate sul paradigma Secure Access Service Edge (SASE) e altre soluzioni accessorie come quelle di Unified Communication & Collaboration.

In sintesi, l’unione delle competenze di Vodafone Business e di VMware all’interno della soluzione SD-WAN porta ad una accelerazione di tutti gli elementi digitali,  e consente l’adozione di soluzioni di sicurezza avanzate che forniscono a clienti mobili, sedi e campus un accesso sicuro, affidabile ed ottimizzato alle applicazioni tradizionali e innovative.

Sono tutti elementi che abilitano l’evoluzione digitale delle aziende che è, infatti, centrata sul cloud e l’enforcement delle dotazioni di sicurezza.

Il valore di Vodafone SD-WAN (powered by VMware)

Nel veicolare la nuova soluzione di SD-WAN, Vodafone Business punta in particolare sulla sua elevata automatizzazione e ingegnerizzazione. La soluzione, infatti, è in grado di riconoscere le applicazioni che girano sulla rete aziendale, conferire ad esse automaticamente una categoria di priorità e gestirle nel modo più efficace possibile. Sono tematiche fondamentali e molto sentite visto che sono molte le imprese che lamentano un basso controllo delle performance delle applicazioni e la mancanza di visibilità sull’intera rete.

Le divisioni IT aziendali possono cambiare la configurazione ma di certo la loro operatività appare estremamente semplificata. Nel lungo periodo, l’adozione di Vodafone SD-WAN (powered by VMware), oltre ad un generale miglioramento delle operation della rete, implica una riduzione dei costi e una diminuzione dei rischi di avere fault della rete. La contrazione dei costi, infatti, non va cercata nel calo dei prezzi delle tecnologie di accesso quanto piuttosto nella maggiore efficacia dell’operatività e nella riduzione dei rischi di fault nel lungo periodo.

Inoltre, la disponibilità del supporto di project management, da parte di Vodafone Business, rende necessari minori costi ed effort per migrare le reti MPLS verso SD-WAN. Per molte aziende, la migrazione è cruciale dal momento che implementazione e gestione della rete sono costose oltre che complesse. La migrazione è dolce ed accompagnata e rassicura i clienti, molti dei quali – in passato – per implementare le reti MPLS, hanno dovuto avviare progetti che si sono spesso rivelati davvero poco efficaci.

Più in generale, Vodafone affianca un team di assistenza dedicato alla soluzione Vodafone SD-WAN che può supportare le aziende nella gestione della rete, in base al livello di assistenza richiesto.

Non perdere tutti gli approfondimenti della SD-WAN Connectivity Room

© RIPRODUZIONE RISERVATA