Ambizione Italia è il nuovo progetto di ecosistema lanciato da Microsoft per accelerare il processo di trasformazione digitale in Italia. L’azienda offrirà i suoi strumenti di Intelligenza Artificiale e le sue competenze di formazione avanzata, insieme ad un programma di formazione, aggiornamento e riqualificazione delle competenze. 
Infatti, se il gap tra domanda e offerta di competenze digitali del nostro Paese è ancora più significativo comparandolo al tasso di disoccupazione italiano, in particolare quello giovanile, iniziative di formazione digitale che nascono dalla collaborazione tra pubblico e privato sono sempre più necessarie.

Marco Bussetti, Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca
Marco Bussetti, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Bisogna lavorare per sopperire al problema del mismatch tra il fabbisogno professionale delle imprese e l’offerta formativa – afferma il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti -.  Imprese e scuole devono essere alleate e collaborare sempre più sinergicamente. Integrare i giovani nel mondo del lavoro con un’istruzione adeguata e di qualità è la necessità più impellente”.

Piattaforma aperta per le competenze del futuro

Ambizione Italia è una piattaforma aperta al contributo dei numerosi player che entreranno a far parte dell’iniziativa. I principali partner, insieme con Microsoft, sono The Adecco Group, LinkedIn, Invitalia, Cariplo Factory e Fondazione Mondo Digitale, mentre i principali obiettivi al 2020 comprendono il coinvolgimento di più di 2 milioni di giovani, studenti, NEET e professionisti italiani, formando oltre 500.000 persone e certificando 50.000 professionisti.

Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia
Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia

In Italia il tasso di disoccupazione resta tra i più alti in Europa – secondo Eurostat il 10,4% contro l’8,2% dell’Eurozona e il 30,8% in termini di disoccupazione giovanile contro il 16,6% – ed al contempo esiste un grande divario tra le competenze richieste e le skill disponibili sul mercato. Una dicotomia che rallenta la crescita e che è possibile superare solo puntando sulla formazione, per far evolvere il Paese al passo con i tempi e con i nuovi trend tecnologici”, commenta Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia.

Phyd per colmare il mismatch di skill

The Adecco Group e Microsoft, che hanno firmato di recente un Protocollo d’Intesa, sono alla base di Phyd, una piattaforma digitale per la formazione professionale basata sul cloud computing e l’Intelligenza Artificiale di Microsoft, tra i punti cardine di Ambizione Italia. La piattaforma permette di visualizzare il proprio posizionamento in una mappa che incrocia opportunità lavorative, requisiti e abilità personali, per poi individuare percorsi formativi e professionali pertinenti, con anche la possibilità di accesso a corsi specialistici.

“Il mondo del lavoro è in veloce cambiamento ed è necessario fornire agli italiani tutti gli strumenti possibili per favorire la loro occupabilità nel lungo periodo colmando attraverso la formazione continua il gap tra competenze possedute e richieste” afferma Andrea Malacrida, Country Manager di The Adecco Group Italia, che sottolinea anche come “la sfida occupazionale si giocherà sulle soft skill, sempre più cercate dalle aziende, che sono disposte a pagare di più i lavoratori in possesso del giusto know how, fino al 42%”.

LinkedIn Talent Insights, ML per i recruiter

Ambizione Italia vede anche la prima collaborazione in Italia tra LinkedIn e Microsoft attraverso la nuova soluzione LinkedIn Talent Insights, che unirà machine learning e natural language processing per offrire ai recruiter accesso in tempo reale e self-service ai dati relativi a talenti e società disponibili su LinkedIn.
Come evidenzia Marcello Albergoni, Head of Italy di LinkedIn, “Grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale e al Machine Learning, i dati assumono un’importanza fondamentale andando quindi a modificare tutte le variabili in gioco: dall’efficacia di un recruiter all’esperienza del candidato, fino al ruolo strategico della Talent Acquisition all’interno dell’azienda”.

Focus su giovani e startup con Cariplo Factory e Invitalia

Cariplo Factory, l’hub d’innovazione di Fondazione Cariplo, attiverà per Ambizione Italia un programma di talent scouting per identificare e contribuire allo sviluppo di un percorso di empowerment per la costituzione di nuove startup, oltre che avviare una selezione di startup in ambito AI per l’iniziativa di Open Innovation growITup, nata sempre da una collaborazione con Microsoft.
La stessa Microsoft contribuirà anche con il programma Eskills4change, in collaborazione con Fondazione Mondo Digitale. Il progetto coinvolgerà 10.000 giovani tra i 15 ed i 24 anni in 10 regioni italiane, aiutando i ragazzi ad acquisire competenze tecnologiche utili al mondo del lavoro, tramite lezioni teoriche, laboratori di produzione, hackaton e maratone di creatività.
Anche Invitalia, l’Agenzia del Governo per lo sviluppo del Paese, contribuirà all’iniziativa abilitando connessioni tra imprese e cittadini nella realizzazione di progetti d’investimento in nuove tecnologie, anche tramite finanziamenti pubblici per creare nuove imprese e nuovi posti di lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA