In occasione della presentazione dei dati della Cio Survey 2019, Laura Muratore, sales director BU Italy – Evp di Capgeminievidenzia gli elementi che determina la buona riuscita delle iniziative di digitalizzazione avviate dalle aziende utenti e richiama l’attenzione in particolare su tre fattori che si configurano a tutti gli effetti come critici. 

Come primo elemento, “l’85% delle aziende conferma che la trasformazione digitale sta partendo in modo focalizzato dall’evoluzione del rapporto con il cliente e sull’evoluzione dell’offerta – precisa -. La customer experience e la sua evoluzione lungo tutta la catena del valore rappresentano ad oggi i temi su cui le aziende sostengono la maggior parte degli investimenti in tecnologia”.

“Il secondo elemento – prosegue Muratore – è il change management che oggi non è affrontato ancora in modo così consistente e capillare da tutte le imprese. I Cio evidenziano la consapevolezza di quanto sia fondamentale per il successo di un progetto di trasformazione digitale affrontare il tema della trasformazione della cultura verso una cultura digitale, l’evoluzione degli skill e l’accompagnamento alla trasformazione dei processi”.

La difficoltà nella gestione del change management è, infatti, indicata come principale criticità nei percorsi di digital transformation dal 49% dei Cio. Allo stesso tempo, va sottolineato che committment, iniziative per la gestione del cambiamento e organizzazione sono considerati dai Cio i principali ingredienti di successo per le iniziative di digital transformation da loro intraprese.

 “Il terzo elemento che emerge è rappresentato dall’ecosistema di innovazione nel quale vivono le imprese  –  afferma Muratore -: l’innovazione in azienda deve essere sempre più Open Innovation: l’innovazione non si fa a silos o per dipartimenti ma attraversa l’intero ecosistema”. Con partner, startup, università e contributi della società a rappresentare oggi i principali protagonisti dell’innovazione aziendale.

Nella videointervista maggiori dettagli.

Leggi tutti gli approfondimenti dello Speciale Cio Survey 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA