Apre a settembre, a Genova, il centro per l’innovazione digitale, Liguria Innovation Exchange, frutto della collaborazione tra Cisco, Regione LiguriaComune di Genova, nata due anni con la firma del protocollo di intesa

Una collaborazione che ha già dato vita ad una serie di progetti, come spiega lo stesso Agostino Santoni, amministratore delegato di Cisco ItaliaLa collaborazione iniziata due anni or sono ci ha permesso di creare per i cittadini liguri molte iniziative di innovazione e di inclusione attraverso il digitale e siamo quindi lieti di poter proseguire il cammino intrapresoLa situazione di nuova normalità che si è venuta a creare è qui per restare ed è importante che aziende, istituzioni e cittadini la affrontino insieme. Dobbiamo lavorare per creare un futuro più sostenibile per tutti: se vogliamo che il nostro sistema economico recuperi e mantenga competitività è indispensabile fare leva su un digitale che sia disponibile per tutti, moltiplicandone il valore grazie al capitale umano]…[”. 

Agostino Santoni, Ceo di Cisco Italia
Agostino Santoni, Ceo di Cisco Italia

Liguria Innovation Exchange occuperà un intero piano della sede di Liguria Digitale a Erzelli (Ge) – 2000 metri quadri di uffici, aule e laboratori per formazione. La presentazione è avvenuta a margine dell’evento Cisco Day incontro istituzionale che ha permesso di fare il punto sulle possibilità offerte dal digitale per aziende, istituzioni e cittadini, toccando temi quali formazione digitale, la digitalizzazione della PA, portualità e logistica, tecnologia e innovazione come driver per l’economia – ed ha visto la partecipazione, oltre che di Agostino Santoni, anche del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, del sindaco di Genova, Marco Bucci, del direttore generale di Liguria Digitale, Enrico Castanini e di Enrico Botte, Ceo del Gruppo Fos, partner di Cisco Italia cui è affidata interamente la responsabilità della gestione operativa del centro.

Tre
le parole chiave destinate ad animare la vita del centro: innovazione, formazione e progetti per la digitalizzazione. Le startup del territorio potranno entrare in contatto con l’ecosistema per l’innovazione di Cisco, ed il centro farà parte dei laboratori presenti nel mondo ed in Italia e denominati appunto Innovation Exchange. La formazione di competenze digitali resta l’elemento costitutivo cardine del progetto. Presso il centro nascerà quindi una nuova Cisco Networking Academy.
Con Liguria Digitale, che è già Academy certificata Cisco, il centro offrirà ai cittadini corsi di formazione su temi quali la cybersecurity, IoT, l’imprenditoria digitale, l’utilizzo delle reti. Particolare attenzione anche per l’aggiornamento delle competenze degli impiegati della PA, perché ne acquisiscano di nuove in modo da riuscire ad accompagnare e servire al meglio i cittadini.

Paolo Piccini, Liguria Digitale
Paolo Piccini, amministratore unico di Liguria Digitale

Il programma Cisco Networking Academy è già attivo in Italia da oltre 20 anni, sono 360 le Academy operative che hanno fornito competenze a circa 256mila persone con il risultato di poter vantare l’88% degli studenti certificati, già impiegati ad un anno dal diploma.

Commenta Paolo Piccini, amministratore unico di Liguria Digitale: “Oltre a creare un importante centro di formazione avanzata e di innovazione, Liguria Innovation Exchange avviato in partnership con Cisco avrà una ricaduta positiva sull’indotto ed i laboratori congiunti Liguria Digitale e Università degli Studi di Genova coinvolgeranno anche molti giovani su lavori altamente specializzati”.  

I progetti digitali che saranno sviluppati dovranno essere pensati per le esigenze peculiari del territorio e per rendere immediatamente fruibili i vantaggi che derivano dall’utilizzo di reti e tecnologie avanzate. Con l’apertura del centro Regione Liguria vuole offrire quindi un’ulteriore spinta propulsiva al processo di sviluppo tecnologico del territorio ligure, l’idea è quella di rendere disponibile un laboratorio per l’innovazione e per fare nascere e crescere progetti concreti al servizio di aziende, PA e cittadini.

Nel centro si lavorerà alla creazione di piattaforme per e-learning e smart working, tecnologie per i trasporti e la logistica e spazio anche alla cybersecurity. Tutte le attività saranno scelte in collaborazione con la rete delle aziende del territorio. Il centro ospiterà anche laboratori congiunti Liguria Digitale e Università degli studi di Genova e soluzioni Cisco Collaboration realizzate da Durante, che è partner Cisco certificato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA