L’idea di allineare risorse di prodotto e progettazione di Nutanix con quelle di Intel, ed in particolare le ultime innovazioni di Intel in materia di elaborazione, rete e archiviazione con lo stack software di Nutanix per creare e sviluppare nuove soluzioni e migliorare le prestazioni e la qualità dei prodotti delle due aziende è alla base della collaborazione con cui i vendor hanno annunciato di voler dare vita al nuovo Innovation Lab denominato proprio per questo Engineering Innovation Center. 

Nutanix è un punto di riferimento nel mercato del software cloud e nelle infrastrutture iperconvergenti, con lo scopo di rendere “trasparente” l’infrastruttura su cui girano i carichi di lavoro. Attraverso il software Nutanix e sfruttando un’unica piattaforma le aziende possono così gestire qualsiasi applicazione, ovunque e su qualsiasi scala nei diversi ambienti cloud privati, ibridi e multicloud. 

L’accordo quindi si allinea perfettamente alla strategia del vendor, confermata di recente nel corso dell’evento virtuale .Next Conference 2020 volta a semplificare la complessità degli scenari multicloud unendo progettazione e risorse specializzate con il meglio del cloud ibrido e del multicloud, a risorse di elaborazione all’avanguardia per gli utenti finali.

Chris Tobias Intel
Chris Tobias, general manager, Optane Solutions Division di Intel

Al riguardo, proprio in occasione di .Next Conference, Chris Tobias, general manager, Optane Solutions Division di Intel spiega: “Le avanzate capacità prestazionali annunciate da Nutanix, unitamente alla tecnologia Intel Optane a bassissima latenza e alle tecnologie di storage Nvme ad elevata larghezza di banda di Intel, forniranno ai clienti comuni le soluzioni Hci di cui hanno bisogno per supportare le loro applicazioni a più alta intensità, consentendo loro di innovare e sviluppare con maggior prontezza nuovi modelli di business”

Concretamente l’iniziativa prevede che, per accelerare lo sviluppo congiunto di soluzioni innovative, Nutanix e Intel diano vita a laboratori fisici, con accesso sia in locale che in remoto, per abilitare e velocizzare l’adozione delle nuove tecnologie Intel su architettura Nutanix, sfruttando strumenti e competenze per ottimizzare soluzioni congiunte, facendo leva su azioni di marketing efficaci congiunte. “Il lancio dell’Innovation Lab con Nutanix è un punto di partenza stimolante per integrare la tecnologia più recente e innovativa di Intel nello stack software di Nutanix” chiosa, Jason Grebe, corporate vice president Cloud & Enterprise Solutions Group di Intel.

Tarkan Maner, chief commercial officer di Nutanix
Tarkan Maner, chief commercial officer di Nutanix

Per Nutanix, l’attivazione di sinergie con altre aziende è un elemento imprescindibile anche considerata la particolare collocazione del vendor nel comparto Hci, e l’evoluzione dell’offerta, per quanto non sovrapponibile, dei competitor come Vmware, Hpe e Cisco per quanto riguarda il “ricco” mercato del software di infrastruttura iperconvergente e delle soluzioni basate su Kubernetes.

Conferma il pensiero Tarkan Maner, chief commercial officer di Nutanix: “In Nutanix abbiamo compreso da tempo l’importanza di creare sinergie tra aziende leader nel mercato della tecnologia. Lanciando questo Innovation Lab insieme a Intel lavoriamo attivamente a progetti cruciali per offrire ai clienti le migliori soluzioni possibili e abbiamo già compiuto diversi progressi in aree prioritarie”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA