TIM Check & Know supporta le organizzazioni che si trovano a dover affrontare l’operatività quotidiana e le sfide poste dalla pandemia fornendo funzionalità di sicurezza, videosorveglianza e analisi dei dati. Ivana Borrelli, Responsabile Marketing Offerta 5G Verticals di TIM, ci parla delle principali funzionalità e caratteristiche tecnologiche di della nuova soluzione e di come questa si inserisce nell’ambito del portafoglio di servizi TIM per la sicurezza.

A quali esigenze risponde la nuova soluzione TIM Check & Know?

Stiamo vivendo un periodo davvero unico nella sua complessità e nelle implicazioni sulla vita lavorativa e privata di ognuno di noi. Il persistere di questa pandemia ha messo al primo posto la sicurezza delle persone, come prerequisito, in molti casi, per la continuità delle attività commerciali, produttive e lavorative in generale.

E’ ormai assodato che la distanza tra le persone e l’utilizzo di dispositivi di protezione individuali siano lo strumento che deve stare alla base di ogni piano di sicurezza negli luoghi aperti al pubblico. Le soluzioni tecnologiche a supporto si stanno moltiplicando, a conferma del fatto che l’esigenza è davvero sentita e in evidente crescita. La continuità delle attività commerciali e produttive può dare una boccata di ossigeno all’economia ma allo stesso tempo impone nuovi obblighi e mette in luce nuove esigenze.

Vengono richiesti nuovi approcci organizzativi per la gestione dei rischi. E i livelli di sicurezza attesi sono decisamente più alti rispetto anche solo a pochi mesi fa. Le aziende, gli uffici, hanno la necessità stringente e costante di mantenere condizioni lavorative sicure per dipendenti, clienti, fornitori, il tutto cercando di ottimizzare le risorse investite. E non trascurando il rispetto della privacy: in questo la tecnologia ci supporta sempre di più.  Altro elemento importante nella scelta di adozione di soluzioni tecnologiche è la semplicità d’uso e la possibilità di contare su un interlocutore presente, affidabile e competente. La soluzione TIM Check & Know è stata progettata proprio per coniugare tutto questo: innovazione, affidabilità ed economicità, anche in termini di rientro dell’investimento. In merito a quest’ultimo punto, infatti, le telecamere intelligenti, unitamente al software di videoanalisi, diventano qualcosa in più di uno strumento di sicurezza: le telecamere diventano dispositivi in grado di fornire una serie di dati, che, opportunamente elaborati consentono di conoscere meglio ed ottimizzare il proprio business.

Ivana Borrelli, Responsabile Marketing Offerta 5G Verticals di TIM
Ivana Borrelli, Responsabile Marketing Offerta 5G Verticals di TIM

Quali sono gli elementi a supporto della scelta di Cisco Meraki come partner tecnologico?

La partnership tra TIM e Cisco è consolidata: da tempo ne apprezziamo l’elevata affidabilità e la qualità dei prodotti hardware e software, che si integrano   con le nostre infrastrutture tecnologiche all’avanguardia. Questo ci permette di proporre ai nostri clienti soluzioni innovative e progetti su misura. Cisco, con i suoi partner applicativi, ha saputo cogliere l’importanza e l’attualità di applicare l’analisi dei dati ai flussi video, aggiungendo così ulteriore valore per i clienti.

TIM Check & Know permette proprio questo in quanto la telecamera diventa di fatto uno strumento di analisi utile per la gestione del business. Oltre alle tipiche funzioni di sicurezza avanzata, i flussi video diventano la base per analisi statistiche che permettono di razionalizzare e ottimizzare le azioni di marketing e in generale le scelte gestionali o manageriali. Attraverso algoritmi di Intelligenza Artificiale, i metadati forniti nativamente dalle telecamere Meraki, completamente anonimizzati, permettono di produrre statistiche in funzione delle diverse esigenze.

La soluzione include funzioni come il conteggio persone, con rilevazione di ingressi e uscite e dei tempi medi di stazionamento, l’analisi dei flussi, le mappe di calore e di concentrazione, con la possibilità anche di fare confronti tra aree periodi diversi. Rispetto delle distanze minime e utilizzo delle mascherine sono poi gli aspetti che vengono monitorati per verificare il rispetto delle misure di sicurezza. Inoltre un algoritmo di “face detection” permette di rilevare il genere, l’età e la reazione emotiva prevalenti delle persone in un determinato momento. Non si tratta di riconoscimento facciale, l’intelligenza artificiale riconosce che l’oggetto inquadrato è un volto e vi applica l’analisi relativa, ossia individua, per esempio, il genere o la fascia d’età, mantenendo il dato anonimo.

TIM Check & Know arricchisce il portafoglio di soluzioni TIM dedicato all’analisi ed elaborazione dei dati, in particolare è integrabile con la nostra piattaforma di Analytics, sviluppata con Olivetti, Digital Farm per le soluzioni IoT del Gruppo.

Quali sono i vantaggi che il cliente può ottenere dall’integrazione delle due soluzioni?

La piattaforma di Analytics di TIM consente di aggregare altre fonti, ampliando così l’ambito di analisi oltre la sede del cliente. Attraverso una “dashboard” di gestione, ad esempio, è possibile elaborare anche i dati – sempre anonimi e aggregati – provenienti dalla rete mobile TIM dai dispositivi WiFi, da fonti “open” e in alcuni casi anche i dati forniti dai clienti stessi. Questo permette di avere di fatto un elaborato insieme di strumenti, a supporto, ad esempio, di azioni di marketing territoriale o di analisi dei target, o di valutazione del potenziale di redditività di una determinata area o location. Faccio un esempio: se ho un negozio, attraverso TIM Check & Know posso farmi un’idea della tipologia di clientela che entra nel negozio. Ampliando l’analisi con gli ulteriori dati, posso avere un quadro delle tipologie di potenziali clienti o visitatori che sono transitati davanti al mio negozio e magari non sono entrati, e posso studiare un’azione mirata per aumentare l’attrattività nei confronti di quelle persone o di un sottoinsieme. Si tratta di uno strumento potente che, nell’assoluto rispetto della privacy, può dare informazioni molto utili per riorganizzare o ottimizzare il proprio business e, in genere, la propria attività.

Come si inserisce TIM Check & Know all’interno del portafoglio di soluzioni TIM per la gestione degli aspetti di sicurezza fisica, anche in questo periodo particolare?

Fin dall’inizio dell’emergenza in TIM ci siamo impegnati per mettere a disposizione dei nostri clienti una gamma di soluzioni che possano supportarli nello svolgimento delle attività lavorative in sicurezza. Soluzioni che sono di fatto complementari a TIM Check & Know. Solo a titolo di esempio, abbiamo inserito nel portafoglio di offerta dispositivi intelligenti di misurazione della temperatura anche in ambienti affollati, le cosiddette termocamere, utilissime in contesti in cui si hanno flussi consistenti di persone. Abbiamo anche proposto dispositivi indossabili che vibrano in caso di mancato rispetto delle distanze minime di sicurezza tra gli individui.  Per minimizzare i contatti tra le persone abbiamo implementato soluzioni di reception virtuali, che permettono di svolgere una serie di attività di accoglienza e informazione senza dover interagire fisicamente, attraverso l’utilizzo di totem multimediali. TIM Check & Know è quindi un tassello importante in un insieme di soluzioni pensate proprio per far lavorare le persone in sicurezza in questo periodo così complesso.

Non perdere tutti gli approfondimenti della Room Video & Analytics: oltre la sicurezza – by TIM

© RIPRODUZIONE RISERVATA