Il cloud ibrido apre oggi nuove possibilità per le aziende digitali che puntano ad essere agili, favorendo scalabilità, velocità, flessibilità e riduzione dei costi.
In questo contesto, l’hybrid cloud VMware crea un ambiente coerente che semplifica i processi e riduce tempi e costi di implementazione. Basato sull’idea di VMware Cloud Foundation ovunque, le aziende possono migrare facilmente le applicazioni tra i vari ambienti, senza refactoring o riprogettazione dei carichi di lavoro.

Soluzioni di cloud ibrido che le aziende avanzate adottano, ma che vanno raccontate al mercato per evidenziarne ulteriormente i vantaggi. Per questo VMware si affida al canale quale supporto chiave per ottenere il massimo valore dalle soluzioni e poter raggiungere gli obiettivi di mercato più rapidamente.

Tra i partner dedicati all’offerta VMware, Computer Gross gioca un ruolo importante, una collaborazione di lunga data che abbraccia oggi tutti gli strumenti dell’l’hybrid cloud. Ne parla in questa intervista David Baldinotti, Business Unit Manager Software di Computer Gross.

Quando nasce il rapporto di partnership con VMware su questa tematica e come evolve nel tempo?

David Baldinotti, Business Unit Manager Software di Computer Gross
David Baldinotti, Business Unit Manager Software di Computer Gross

La relazione con VMware è ormai decennale ed è stata sin da subito fondamentale per Computer Gross per anticipare e indirizzare le trasformazioni, ma oserei dire “la rivoluzione”, della infrastruttura ICT che ha caratterizzato questi anni. Di conseguenza abbiamo abbracciato tutte le loro soluzioni, vSan e vCloud Foundation in particolare in ottica Hybrid  e Public Cloud, come le modalità di offerta interpretando il nostro ruolo come un’estensione di VMware a completamento della loro strategia di canale. Inoltre la nostra forte e pluriennale relazione con Dell e con Emc ci ha consentito di implementare al meglio le strategie congiunte.

In relazione alle soluzioni di cloud iperconvergente, quali iniziative mettente in campo per formare i vostri partner perché motivino e facilitino l’adozione presso i clienti? Avete realizzato accademy, corsi, seminari?

I nostri partner sono abituati a gestire il cambiamento anche attraverso il nostro supporto, hanno solo bisogno raggiungere velocemente il livello di conoscenza richiesto dai loro clienti sulle nuove aree e tecnologie indirizzate da VMware e sulla crescita della complessità.  

Computer Gross mette in campo servizi a valore per affiancare tutti i partner a dare consulenza e gestione per le tecnologie per le soluzioni di iperconvergenza e multi-cloud con l’obiettivo di accelerarne la capacità di indirizzare le esigenze del mercato e trarne il giusto profitto il cui mix si sta sempre più sbilanciando sui servizi e sulla competenza.

Per indirizzare questo in Computer Gross abbiamo investito in skill specializzati e capabilities e affianchiamo i nostri partner oltre che con i tradizionali corsi e seminari anche mettendo a loro disposizioni ambienti demo e supporto per i PoC.

Quanto l’architettura cloud proposta da VMware si adatta alle esigenze dei clienti?

Il multi-cloud, l’esplosione dei dati e della loro importanza, l’aumento della complessità delle soluzioni, l’emersione della nuova piattaforma di sviluppo basata sui microservices, sui container e su piattaforme per le modern application, la crescente esigenza di una “rete” flessibile e di sicurezza intrinseca e dell’integrazione dell’edge sono oggi e in modo crescente alla base degli approcci al Cloud del mercato aumentandone sempre di più la complessità. VMware indirizza al meglio tutte queste aree con tecnologie e soluzioni integrate tra loro e con tutti i Public Cloud Provider.

Dal vostro osservatorio, quanto le aziende italiane stanno avviando progetti di trasformazione digitale con strumenti cloud? Siamo ancora lontani da un cloud maturo?

Quello che percepiamo dal mercato, e ne siamo fermamente convinti, è che sia le grandi aziende ma ancor più le piccole e medie stanno abbracciando il cloud e dopo questo ultimo periodo che abbiamo passato tutti questo fenomeno avrà una forte accelerazione dovuto alla caduta di riserve culturali ed ideologiche che come la storia ci ha insegnato rallentano sempre l’affermazione delle innovazioni.   

La relazione con VMware su quali punti poggia? (quali gli strumenti di collaboration? Siti, piattaforme, relazione personale…)

I canali con VMware sono costantemente aperti, la nostra BU dedicata è completamente e continuamente integrata con i vari teams di VMware. Oltre ad adottare ed integrare con i nostri tutti gli strumenti VMware a servizio del canale, ci confrontiamo continuamente nel quotidiano ma anche in modo pianificato attraverso tutti i mezzi e le piattaforme a disposizione.

Non perdere tutti gli approfondimenti della Room Hybrid Cloud Iperconvergente

© RIPRODUZIONE RISERVATA