Cresce l’interesse dei consumatori verso la blockchain, dopo l’impatto che questa tecnologia ha avuto e sta avendo sui modelli di business nel settore finanziario.
Fujitsu rafforza l’impegno verso questa tecnologia e inaugura a Bruxelles un suo Blockchain Innovation Center.
Il nuovo centro del gruppo giapponese punta ad estendere lo sviluppo della blockchain oltre i confini dei servizi finanziari proponendosi come nuova architettura per lo scambio di informazioni, servizi e beni in grado di rivoluzionare i modelli commerciali e operativi di settori e servizi di ogni genere.
Le blockchain e le altre tecnologie per ledger distribuiti hanno infatti tutte le potenzialità per essere applicabili a una varietà di aree nelle quali siano necessarie tracce di audit basate su ledger, come ad esempio logistica, supply chain, registri pubblici come il catasto, elenchi di elettori e smart contract.

“Il nuovo Blockchain Innovation Center di Fujitsu – commenta Bruno Sirletti, presidente e amministratore delegato di Fujitsu Italia – conferma l’interesse che la società pone in questa tecnologia che, siamo certi, giocherà un ruolo chiave nello sviluppo di soluzioni altamente innovative e a forte impatto sulla vita dell’uomo, nel rispetto della nostra visione Human Centric. Oggi le potenzialità della blockchain vanno oltre l’ambito finance, il primo ad essere stato impattato: combinando ICT con infrastruttura e architettura, infatti, questa tecnologia aiuterà ad affrontare problemi di ordine sociale, economico e ambientale”.

Bruno Sirletti, presidente e amministratore delegato di Fujitsu Italia

Campus per progetti collaborativi e partnership 

Il nuovo Blockchain Innovation Center sarà dedicato alla ricerca sulle tecnologie delle blockchain e dei ledger distribuiti, dove gli esperti di Fujitsu svilupperanno progetti collaborativi con selezionate organizzazioni pubbliche e private.
Saranno inoltre avviate e sviluppate dal centro europeo delle ricerche in collaborazione con partner esterni con i quali si coopererà nell’ambito di progetti specifici per esplorare le potenzialità di questa tecnologia.
La scelta logistica di Bruxelles si rivela in questo senso fondamentale per i suoi vantaggi in termini geografici, politici, tecnologici e linguistici per le organizzazioni internazionali interessate alle applicazioni della tecnologia delle blockchain.

Primo test avviato sulle Smart City

Tra le aree di intervento del nuovo centro particolare attenzione sarà volta alle iniziative a favore delle Smart City. Nel nuovo centro è già stato avviato un progetto che riguarda Bruxelles e altre città belghe, mentre molte altre città europee hanno già dichiarato il loro interesse verso una collaborazione, per realizzare progetti che le portino a diventare Smart City.
La progettazione e l’implementazione dei servizi per le città smart non si concentrerà esclusivamente sulla tecnologia, ma anche su altri aspetti essenziali della città del futuro come fattori sociologici e demografici, organizzazione sociale, funzionamento economico e sfide ecologiche. L’Innovation Center sosterrà e promuoverà la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione sia per Bruxelles che per altre città attraverso il finanziamento di progetti innovativi proposti da aziende, organizzazioni di ricerca e settore non commerciale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA