Incentivare l’utilizzo dei pagamenti digitali tra cittadini, commercianti e turisti aiutando contestualmente a preservare il futuro di Venezia.
Nasce con questi obiettivi l’accordo sottoscritto tra Visa e il capoluogo veneto che insieme lanciano il programma triennale Visa For Venezia, ovvero V4V. Un’iniziativa che rientra nell’ambito della campagna Enjoy Respect Venezia lanciata dal comune veneziano nel 2017 a favore di un turismo responsabile.

Antony Cahill, managing director european regions di Visa & Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia
Antony Cahill, managing director european regions di Visa e Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia

Il programma triennale V4V, unico nel suo genere, prevede in particolare che per ogni transazione effettuata da cittadini o visitatori tamite carta all’interno del Comune di Venezia, Visa si impegni a donare le revenue generate dall’incremento degli acquisti ad un fondo per la salvaguardia e il restauro del patrimonio artistico e storico della città, o a sostegno di inziative della comunità. 

Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia
Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia

“Questa partnership con Visa è una esempio concreto di sussidiarietà – commenta Luigi Brugnaro, Sindaco di Venezia -. La scelta avviene attraverso un bando ad evidenza pubblica e tutte le risorse saranno gestite in modo trasparente e partecipato. Un’iniziativa che contribuisce ad ampliare la campagna #EnjoyRespect Venezia lanciata dal Comune nel 2017, promuovendola a livello internazionale. Il messaggio è chiaro: rappresenta la nostra disponibilità all’accoglienza a tutti coloro che vogliono scoprire Venezia, di acqua e di terra, Mestre, Marghera e le tante altre realtà del nostro territorio impegnandosi però ad integrarsi con quanti già le abitano, rispettandone le regole e le abitudini”.

Antony Cahill, managing director european regions di Visa
Antony Cahill, managing director european regions di Visa

“I canali romantici di Venezia e le calli pittoresche ne fanno una destinazione da sogno per molti viaggiatori, ma con milioni di visitatori ogni anno, il fascino unico della città va preservato – afferma Antony Cahill, Managing Director European Region di Visa -. Come protagonisti del settore dei pagamenti digitali, siamo entusiasti di avere l’opportunità di fare la differenza nel supportare la città e le persone che vi abitano”.

 

Circolo virtuoso, gli esercenti al centro 

Al fine di elevare il livello di accettazione dei pagamenti digitali e contribuire all’espansione del programma, Visa collabora attivamente con gli esercenti locali, spingendoli ad accogliere i pagamenti con la propria carta. Ristoranti, venditori di souvenir, musei o gondolieri vengono invitati affinché aderiscano al programma a beneficio di tutti.

A ulteriore sostegno del programma, alcuni chioschi per le donazioni vengono allestiti in diverse aree della città, inizialmente, presso i Musei Civici e il Teatro La Fenice. Visa si sta anche attivando perché le donazioni vengano accettate online, il che avverrà a breve.

 
Béatrice Larregle, Regional Managing Director Southern Europe, Visa
Béatrice Larregle, regional managing director southern Europe, Visa

“Visa ha l’opportunità e la responsabilità di utilizzare la propria tecnologia per favorire la crescita economica italiana – commenta Béatrice Larregle, Visa regional managing director Southern Europe –, consentendo ai commercianti di aumentare le loro opportunità di business. Abbiamo lavorato per molti mesi insieme al Comune di Venezia per fare in modo che ciò accadesse. Visa For Venezia è una delle tante iniziative che ci impegniamo a lanciare per contribuire allo sviluppo dell’economia italiana”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA