Sono curioso e interessato al mondo. Forse è questo che ha aiutato il successo del mio Studio”Francesco Salvetta vanta un curriculum particolare, si diploma perito agrario con specializzazione in viticoltura ed enologia e successivamente si laurea in Economia e Commercio all’Università di Trento. Ma per dare completezza ai precedenti studi tecnici si laurea anche in Enologia presso il Ministero delle Risorse Agricole, Alimentari e Forestali di Roma.

Marzemino, Cabernet, Teroldego, Lagrein e Nosiola servono a brindare alla chiusura di bilanci, ma la cultura enologica serve anche alla consulenza alle industrie locali, magari anche vinicole, con cognizione di causa.

La mia famiglia aveva un’impresa nel mondo del vino e i miei studi si sono indirizzati al settore nell’ottica di una continuità. Quando si è trattato di affrontare l’Università, all’azienda della mia famiglia serviva un aiuto contabile e amministrativo. Ecco dunque che dall’agronomia passo all’economia e mi laureo in Economia e Commercio. Poi la vita, come spesso accade, ti fa prendere strade diverse. Ma non si butta nulla, anzi. Sono convinto che più ampia è la cultura di base più possibilità ci sono nell’intraprendere qualsiasi strada professionale“. Salvetta inizia così l’avventura nella professione di commercialista e subito si appassiona alla consulenza.

Gli inizi sono di collaborazione con uno Studio che affianca una società finanziaria provinciale dove matura esperienze sia di pratica professionale sia di consulenza imprenditoriale a realtà in fase di sviluppo.

Francesco Salvetta
Francesco Salvetta

Sin dal principio Francesco Salvetta comprende l’importanza della consulenza d’azienda e del digitale. L’automazione consente efficienza ed efficacia e il mondo del Web significa notorietà mirata e informazione immediata.

All’apertura del suo Studio professionale, Francesco Salvetta è uno dei primi a dotarsi di un sito Web. “È indubbio che il Web porti clientela, anche per un’attività come la nostra, ma questo era negli anni 2000 per i commercialisti quasi un tabù”.

Lo Studio Salvetta, oggi forte di due associati, tre dipendenti, un praticante e spesso stagisti, ha un credo fin dalla sua fondazione: lo Studio è un’azienda e come tale deve strutturarsi con procedure, per sé stessa, la propria redditività e per i propri clienti, perché la contabilità e l’amministrazione non sono solo pratiche da adempimenti, sono materia di consulenza.
“Il commercialista oggi non è solo adempimenti. Per carità non demonizzo affatto queste pratiche, sono un’attività che i nostri clienti si aspettano da noi. Su questo possono stare tranquilli perché la nostra esperienza e capacità, unite all’automazione e digitalizzazione messa in atto grazie all’affidabilità del nostro partner Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia, rendono questo servizio ineccepibile“.

Cos’altro è il commercialista oggi?
Un concentrato di consulenze e sostegno ai business e alle attività imprenditoriali“. Francesco Salvetta è conscio che il professionista che è diventato, in qualche modo precorre quello che tutta la categoria dovrà diventare a breve. “Il valore aggiunto di un commercialista dev’essere il saper dare valore aggiunto alle sue attività</em”.. Sembra uno scioglilingua invece è buona pratica. “I nostri clienti sanno che ottengono da noi analisi, indicazioni, consigli, visioni, prospettive. Tutto basato sui dati che sappiamo leggere e analizzare dalle attività di amministrazione, contabilità e controllo di gestione. E dalla conoscenza delle strutture imprenditoriali del territorio”.

Francesco Salvetta vanta oltre tre quarti della propria clientela nell’area imprenditoriale, una metà fatta da imprese private e l’altra composta da imprese ed enti della PA provinciale e comunale, a questo aggiunge importanti incarichi di revisione, vigilanza e partecipazioni a collegi sindacali. La sua attività dev’essere sostenuta da un funzionamento molto preciso e puntuale dello Studio. Precisione e puntualità che poggiano solidamente sulle strutture digitali.
“Da tantissimi anni Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia mi affianca in tutte le mie necessità digitali. Ho strutturato lo Studio in modo da poter efficientare al massimo ogni attività e offrire alla clientela il valore aggiunto della efficacia e della velocità. Tutte possibilità che mi sono offerte dagli applicativi e dalle soluzioni del nostro partner tecnologic”.. Francesco Salvetta fa l’esempio della Fatturazione Elettronica.

L’introduzione massiva della fatturazione elettronica è stata una grandissima evoluzione in termini innovativi per tutta l’impresa italiana. Ma la fatturazione elettronica non esaurisce la pratica. Legata alla fatturazione c’è ben di più e il commercialista era, è e resterà centrale in questa attività. Fattura Smart di Wolters Kluwer Tax & Accounting ha rappresentato molto per noi e proprio per come il nostro partner digitale l’ha presentata, ci ha messo nelle condizioni di far capire al cliente come il commercialista debba sempre restare centrale nel processo di trasformazione digitale”.

Non perdere tutti gli approfondimenti della Room Tecnologia e innovAZIONE Digitale per professionisti e imprese

© RIPRODUZIONE RISERVATA