I dati Gartner e Idc più recenti, a metà ottobre, hanno evidenziato da una parte la crescita del mercato dei laptop, ma anche il successo dei notebook dotati di sistema operativo ChromeOS di Google, i Chromebook, che anno su anno sono cresciuti del 90%. Un risultato importante per quanto maturato prevalentemente negli Usa, basta pensare che in Europa la crescita del segmento non ha nemmeno superato l’1%, rispetto al 2019. Nel portfolio prodotti di Acer, arriva ora una serie di modelli Chromebook pensata per soddisfare anche le esigenze di segmenti specifici, saranno disponibili anche in Italia e per questo ancora più interessante valutare tra qualche mese i risultati di mercato.

Tra i modelli più interessanti, Acer Chromebook Spin 513Acer Chromebook Enterprise Spin 513, che arrivano equipaggiati con cpu Qualcomm Snapdragon 7c (architettura Arm), per un’autonomia prolungata – è possibile arrivare ad un’autonomia fino a 14 ore – senza rinunciare alle prestazioni, mentre il comparto grafico è alimentato da Qualcomm Adreno 618. E’ proposta la connettività 4G Lte opzionale elemento importante in questa tipologia di prodotti considerato il prevalente utilizzo online, ed il bisogno di accedere al cloud personale ovunque ci si trovi.

II Chromebook proposti non possono essere considerati “laptop economici”, la proposta non è confrontabile con i netbook di anni fa, anche solo per la cura nella scelta dei materiali. I modelli Acer citati per esempio sono dotati di scocca esterna in alluminio, utilizzabili comodamente per le presentazioni nella modalità “a tenda”, offrono in tutto quattro modalità di utilizzo, dotati di tastiera retroilluminata, display e touchpad protetti con vetro Corning Gorilla, la cornice del display da 13,3″, Ips, con risoluzione Full HD, è molto sottile, l’estetica complessiva molto curata.

Acer Chromebook Spin 513
Acer Chromebook Spin 513

Acer Chromebook Spin 513 pesa meno di 1,2 Kg, con uno spessore di circa 1,5 cm e dimensioni paragonabili a quelle di un foglio A4. Importante la dotazione di interfacce per la connettività con Wifi 802.11ac 2×2 Mimo, oltre alla connettività Lte opzionale, i Chromebook Spin 513 sono dotati di due porte Usb Type-C in grado di supportare Usb 3.2 Gen1, ricarica Usb e DisplayPort, è disponibile inoltre una porta Usb 3.2 Type-A e ovviamente la connettività Bluetooth 5.0.

La proposta Chromebook Enterprise Spin 513 vuole indirizzare le esigenze delle aziende che hanno bisogno di dispositivi sempre connessi su larga scala, per esempio, grazie alla registrazione zero-touch, il dipartimento IT aziendale può collegare in modo sicuro i Chromebook Enterprise di Acer direttamente alle risorse aziendali alla prima connessione ad Internet da parte degli utenti, con distribuzione, gestione e supporto della forza lavoro in cloud, con un sensibile risparmio dei costi.

Acer infine ha pensato anche al modello Chromebook CXI4 specifico per i laboratori e le aule scolastiche, può essere utilizzato per fornire informazioni e assistenza nelle aree dedicate, oppure per i chioschi di segnaletica ed essere acquistato con Chrome Enterprise Upgrade per beneficiare delle funzionalità aziendali necessarie per migliorare la produttività.

Scelta più tradizionale in questo caso con Intel Core i7 fino alla decima generazione, e più ampia la possibilità di connettersi a display e periferiche, come richiesto dallo specifico utilizzo. In questo caso sono disponibili cinque porte USB 3.2 Gen 2, una USB 3.2 Type-C e a due porte Hdmi. E’ presenta la porta RJ45, la nuova connettività Intel Wi-Fi 6 (802.11ax). Chromebook CXI4 si può fissare sul retro di un monitor con il kit di montaggio Vesa, oppure può essere posizionato in modo indipendente.

Come abbiamo accennato tutti i modelli saranno disponibili anche in Italia: Acer Chromebook Spin 513 (CP513-1H) da gennaio 2021 a partire da 429 euro, il modello Enterprise da febbraio a partire da 699 euro e Chromebook CXI4 nel primo trimestre 2021 a partire da 569 euro. Il mancato successo in Europa, fino ad oggi, a nostro avviso può essere anche collegato proprio al posizionamento. Infatti è possibile trovare una serie di laptop equipaggiati con Windows 10, anche nella proposizione Acer, allineati o appena di poco superiore al prezzo di Chromebook Enterprise, con caratteristiche diverse, ma per certi aspetti anche più estese possibilità di utilizzo, vedremo quindi l’accoglienza del mercato.

I laptop di fascia alta per professionisti e creativi

Per quanto riguarda invece la proposta notebook ConceptD 7 e ConceptD 7 Pro, il brand premium per i professionisti e i creativi, i nuovi modelli ConceptD con Windows 10 sono già disponibili anche in Italia a partire rispettivamente da 2.499 e 2.799 euro. Alte quindi le aspettative per quanto riguarda la cura delle prestazioni, ma anche la precisione colore a supporto delle arti grafiche.

Acer ConceptD 7 Pro
Acer ConceptD 7 Pro

Questi modelli sono supportati da processori e grafica di fascia alta, con un sistema di raffreddamento innovativo costituito da tre ventole che sfruttano la tecnologia Vortex Flow per la riduzione del rumore, ma senza rinunciare a leggerezza ed eleganza. Per esempio la cura anche nei dettagli è evidenziata nella scelta del colore bianco dello chassis protetto da uno strato protettivo in ceramica che riveste il guscio metallico ed il touchpad è stato dotato di copertura Corning Gorilla Glass.

I modelli ConceptD 7 e ConceptD 7 Pro, con display Ips e risoluzione 4K, sfruttano Intel Core di decima generazione, Wifi 6 Gig+, sono dotati di interfaccia Thunderbolt 3 ed il comparto grafico utilizza Gpu Nvidia Quadro Rtx 5000, per quanto riguarda la connettività. le porte Usb 3.2 Gen 2 consentono velocità fino a 10 Gbps per l’utilizzo con fotocamere e unità esterne, mentre Thunderbolt 3 permette di caricare file più rapidamente e di trasferire file alla velocità di 40 Gbps.

© RIPRODUZIONE RISERVATA