Var Group mette in campo nuove strategie che puntano da un lato a rafforzare la presenza sul territorio italiano e, dall’altro, ad acquisire nuove competenze tecnologiche.
Sul primo fronte, il gruppo consolida la presenza nel centro Italia dando vita a Var Group Centro che, con sede a Roma, opera in tutta l’area del Lazio. Guidato da Fabio Ronca, il team della nuova realtà affianca i clienti portando la nuova proposta e la strategia Made in Itay 4.0 del gruppo a sostegno della competitività delle aziende che operano in mercati diversi – meccanico, servizi, fashion, furniture, food & wine, retail & Gdo, manufacturing, Pa, Telco, gaming – attraverso le sue BU Business Technology Solutions, Digital Transformation, Managed & Security Services, Business e Industry Solutions, integrate in base alle specifiche esigenze.

Francesca Moriani, amministratore delegato di Var Group
Francesca Moriani, amministratore delegato di Var Group

“La vicinanza alle imprese, sia culturale che territoriale, è sempre stata uno dei nostri valori più importanti – dichiara Francesca Moriani, amministratore delegato di Var Group. Var Group Centro ci permette di sostenere gli imprenditori locali con tutta la nostra offerta, arricchita dagli ultimi investimenti fatti in numerose aree fra cui emergono cloud, digital security, consulenza e fatturazione elettronica“.

Passaggio dalla cyber alla digital security

Sul fronte delle competenze, Var Group mette a segno la sua quarta acquisizione in area security in poco più di un anno. Viene infatti rilevato il 15% di Elmas, con l’obiettivo di perfezionare la convergenza tra i servizi di sicurezza fisica e informatica, integrandoli in un unico ecosistema digitale: un passaggio dalla cyber security alla digital security.
Con sede a Empoli e oltre 40 anni di storia, Elmas è specializzata nella progettazione e installazione di videosorveglianza, impianti antintrusione, controllo accessi, rilevazione fumi, attività volta ad integrare i fattori di sicurezza virtuale con elementi di sicurezza fisica.

Le più recenti acquisizioni

Prima di Elmas, Var Group ha rilevato il 10% di D3Lab, specializzata in cyber intelligence; il 20% di Privatamente, azienda attiva nei servizi di consulenza professionale in ambito privacy e tutela delle informazioni; il 19% di Blockit, specializzata nella compliance PCI e soluzioni blockchain.
“Il 2017 è stato il peggiore anno di sempre per gli attacchi informatici, che a livello globale non solo sono in crescita ma risultano sempre più dannosi  – spiega Francesca Moriani –. Var Group, attraverso la sua Divisione Digital Security Yarix, si sta impegnando e continuerà ad investire per creare un polo di eccellenza che includa tutte le competenze interdisciplinari per dare protezione al Made in Italy. Una protezione che, oggi, non può più essere né solo fisica, né solo informatica, ma richiede una visione integrata e d’insieme”.

Mirko Gatto, responsabile della divisione Digital Security, Var Group
Mirko Gatto, responsabile della divisione Digital Security, Var Group

“È necessario avere una visione complessiva della security, intesa come integrazione e convergenza di sicurezza fisica e logica – aggiunge Mirko Gatto, responsabile della divisione Digital Security -. I confini fisici sono del tutto superati e le aziende diventano organismi fluidi, le cui informazioni sono potenzialmente distribuite e disponibili ovunque, anche nelle reti esterne di comunicazione e presso i fornitori. In una visione olistica di security intesa come protezione delle aziende dalle minacce globali, l’integrazione tra sicurezza fisica, per esempio la videosorveglianza, e informatica diventa fattore chiave. La convergenza tra questi due mondi genera un unico ecosistema digitale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA