Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia è la fonte della moderna ed efficace dotazione digitale per i commercialisti italiani che proprio nel post epidemia dovrà essere applicata e utilizzata per una gestione adeguata ed efficiente.

Il periodo immediatamente post coronavirus sarà travagliato e vedrà i commercialisti in prima fila a fianco dei loro clienti, imprese e professionisti, a cercare di puntellare attività e produzioni. Insieme ai loro clienti i commercialisti si adopereranno alla ricerca di una messa in moto del meccanismo industriale italiano che presenterà tante situazioni critiche. In questa situazione si inserisce anche il nuovo Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza.

Con la piena consapevolezza del suo ruolo Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia affronta anche questo decreto, che proprio in un momento come l’attuale può concorrere a segnalare le crisi, al di là di quanto non già evidente per il periodo di forzata e generalizzata inattività.

Il nuovo Codice della Crisi d’Impresa rappresenta una vera svolta che disegna anche un’occasione per digitalizzare le pratiche gestionali e migliorare la cultura finanziaria di moltissime aziende italiane, come emerso chiaramente dai roadshow che Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia ha organizzato a fine anno scorso per avvicinare i professionisti a questa novità legislativa.

Anche se le norme operative, che riguardano direttamente le imprese, dovessero ulteriormente slittare, i commercialisti dovranno considerare gli strumenti digitali adeguati per riuscire a ottenere quelle informazioni e quei dati che indicano lo stato di salute delle imprese.

Proprio nel periodo post-virus dove tutto il sistema economico italiano sarà più fragile la conoscenza dello stato di salute dell’impresa è vitale.

Wolters Kluwer - Dopo l'emergenza le aziende saranno ancora più fragili
Wolters Kluwer – Dopo l’emergenza le aziende saranno ancora più fragili, i commercialisti saranno chiamati a supportarle e saranno in prima linea. Disporre degli strumenti digitali per operare presto e bene è fondamentale

Non è una riforma banale e i commercialisti, i veri Cfo in outsourcing delle Pmi italiane, verranno coinvolti in modo importante. È dunque fondamentale una soluzione digitale che dia loro modo di svolgere appieno il proprio ruolo di consulenti d’impresa. La soluzione Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia consentirà, attraverso automatismi digitali, una diagnosi precoce dello stato di difficoltà delle imprese per contribuire a salvaguardare la capacità imprenditoriale di coloro che vanno incontro a un fallimento di impresa pesantemente colpita dalle conseguenze dell’epidemia. La nuova norma è un importante tassello verso la trasformazione dei professionisti, non soltanto in termini digitali, ma anche in termini sostanziali.” Pierfrancesco Angeleri, managing director di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia,  sottolinea la sempre maggiore incidenza della consulenza nel business dei professionisti italiani. “L’adempimento è una commodity. Lo sviluppo della professione passa dalla consulenza e la consulenza si sostiene con la business intelligence, con la capacità di interpretare dati, con l’esperienza che consente di prevedere. Noi di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia ci siamo con soluzioni che consentono tutto questo in modo immediato, semplice e integrato.”

La revisione dei bilanci delle Pmi rientra a pieno titolo nelle attività previste dal Codice della Crisi d’Impresa.

Principi e metodologie di revisione ricorrono frequentemente al concetto di rischio per meglio orientare le procedure di verifica e permettere al professionista di focalizzarsi sugli aspetti rilevanti.

Pur essendo molto complesso, per la varietà delle aziende sul mercato e per la complessità del contesto economico finanziario, il mondo della revisione dei bilanci delle Pmi necessita di strumenti quanto più automatizzati in grado di proporre dati pronti all’analisi.

La revisione legale delle piccole e medie imprese, soggette a quest’obbligo, se operata con la dovuta dotazione digitale porta senza ombra di dubbio alla precoce identificazione di uno stato di crisi.

Le Pmi si affideranno ai commercialisti per il coordinamento e l’espletamento di questa incombenza e se da un lato l’aggravio operativo non è irrilevante, dall’altro la comprensione e l’approfondimento sui loro clienti sarà totale. Questo consentirà una consulenza sempre più efficace perché basata su nozioni più approfondite e specifiche.

I commercialisti italiani, sostenuti dalle soluzioni digitali di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia, sapranno così come evitare crisi e come consigliare le aziende, confermandosi una colonna insostituibile dell’asse portante economico del nostro Paese, le piccole e medie imprese.

Non perdere tutti gli approfondimenti della Room Tecnologia e innovAZIONE Digitale per professionisti e imprese

© RIPRODUZIONE RISERVATA