La sicurezza in azienda non si improvvisa, tanto meno in uno scenario come quello attuale di evoluzione continua delle minacce in grado di mettere a rischio la conservazione dei dati come anche la loro accessibilità.

Gianluca Gravino, Technology Sales di Veritas
Gianluca Gravino, Technology Sales di Veritas

Il Barometro Cybersecurity realizzato da NetConsulting cube, per esempio, evidenzia i rischi dovuti all’estensione del perimetro (quando ancora è ben definibile) sempre più esposto agli attacchi, ed alla presenza di sistemi complessi ed interconnessi legati all’introduzione delle tecnologie IoT e alla diffusione del paradigma 4.0.

Arginare le minacce richiede quindi tecnologie puntuali per garantire la business continuity anche nei momenti di difficoltà, anche quando i dipendenti lavorano su una molteplicità di ambienti, virtuali, fisici e multicloud. Un focus attenzionale importante è quello volta ad identificare la strategia anti-ransomware, a partire dal backup dei dati.

Massimiliano Botta, Sales Area Manager di Sferanet
Massimiliano Botta, Sales Area Manager di Sferanet

Ne parlano in modo puntuale Veritas e Sferanet nel webinar dedicato – Disegnare una strategia anti-ransomware partendo dal Data Protection plan – in cui Gianluca Gravino, Technology Sales di Veritas, Massimiliano Botta, Sales Area Manager di Sferanet e Amedeo Cortiana, BU manager Cybersecurity di Sferanet, spiegano come predisporre un piano in grado di mettere in sicurezza l’azienda. Un piano che offra non solo protezione logica e fisica dei dati, ma anche un backup moderno, per semplificare la gestione e il recupero dei dati stessi e come estendere in modo sicuro l’accesso alle infrastrutture dell’ufficio alla propria forza lavoro in remoto, in smart working.

Amedeo Cortiana, Business Development Manager & CyberSecurity di Sferanet
Amedeo Cortiana, Business Development Manager & CyberSecurity di Sferanet

Il webinar entra nei dettagli di di un approccio a 360 gradi su come le aziende sono chiamate ad intervenire per arginare le minacce, a partire da una fotografia sui trend di mercato che evidenziano l’incremento davvero preoccupante degli attacchi negli ultimi mesi, e quanto sia importantetenere alta l’attenzione tanto più in un periodo come quello attuale in cui lo smart working si rivela allo stesso tempo opportunità “critica”. Proprio in relazione alle problematiche di cybersecurity, con i dipendenti che rappresentano il vero “punto debole”.     

Una forte sinergia tra vendor e system integrator insieme alla conoscenza del cliente finale, e alla conoscenza della normativa, gioca un ruolo importante per il raggiungimento degli obiettivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA