Si intensifica l’attività di Appian sulla piattaforma di sviluppo low-code che accelera la creazione di applicazioni aziendali che le imprese utilizzano per migliorare l’esperienza del cliente e l’operatività interna ed esterna. 

Appian annuncia infatti l’integrazione con la piattaforma aziendale di intelligent automation Automation Anywhere attraverso la soluzione Robotic Workforce Manager. Un’alleanza che velocizza i risultati e offre scalabilità di livello enteprise per realizzare automazione robotica e intelligent automation sotto il controllo delle persone.

Coordinare la forza lavoro digitale

L’integrazione no-code della piattaforma garantisce al Centro di Eccellenza (COE) del cliente Appian scalabilità, visibilità, governance e controllo sulla forza lavoro digitale RPA fornita da Automation Anywhere. La soluzione è anche in grado di coordinare le attività di RPA con le persone e l’intelligenza artificiale in un unico workflow. Questo si traduce in un’automazione aziendale più efficace che accelera i processi di business, riduce i costi operativi e gli errori, migliorando l’esperienza del cliente. Un processo di gestione automatizzata fino a 20 volte più veloce rispetto allo sviluppo tradizionale.

Malcolm Ross, VP Product di Appian
Malcolm Ross, vice cto di Appian

“L’RPA è una componente vitale della forza lavoro moderna, che fornisce velocità e precisione che gli esseri umani non possono uguagliare. Ma il valore dell Robotic Process Automation diminuisce quando viene gestita separatamente al resto della forza lavoro. La nostra integrazione con Automation Anywhere ha lo scopo di rendere più facile per i nostri clienti comuni scalare e gestire la forza lavoro digitale unitamente a quella umana”, dichiara Malcolm Ross, vice cto di Appian.

Appian Robotic Workforce Manager per la piattaforma RPA di Automation Anywhere è dotata di un Centro di Controllo che fornisce informazioni dettagliate sulle operazioni della forza lavoro digitale. Il Control Center monitora tutti i bot e i processi automatizzati con analisi e dashboard e consente la gestione centralizzata dei problemi e delle eccezioni legati alle attività della forza lavoro digitale. Il COE mette anche a disposizione degli utenti aziendali servizi self-service di RPA per avviare e programmare i bot e i flussi di lavoro e assegnare le attività più appropriate alle persone, migliorando gli SLA dei processi attraverso RPA “human-in-control”.

Il fulcro, per la gestione di tutte le operazioni e le attività di automazione dei processi, è l’Automation Planner che raccoglie e attribuisce le priorità alle domande di automazione provenienti da ogni parte dell’azienda, gestendo e tracciando tutte le operazioni, dalla richiesta fino al completamento. Automation Planner consente inoltre l’analisi dell’impatto e del valore dei bot e dei flussi di lavoro e fornisce indicazioni di AI per migliorare le attività di automazione aziendale.

Griffin Pickard, direttore del Technology Alliance Program di Automation Anywhere
Griffin Pickard, direttore del Technology Alliance Program di Automation Anywhere

“La creazione di un programma Robotic Process Automation coeso e integrato aumenta l’efficienza del business end-to-end con i bot software in grado di automatizzare i processi aziendali e di aumentare la produttività delle persone – commenta Griffin Pickard, direttore del Technology Alliance Program di Automation Anywhere -. La collaborazione con Appian ci consente di ridurre drasticamente i tempi di costruzione e di messa in produzione dei bot per i nostri clienti comuni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA