Eurocontrol, l’organizzazione europea per la sicurezza della navigazione aerea, insieme ad oltre quaranta aziende partner, avvia un nuovo contratto con BT per la fornitura e la gestione di un nuovo servizio di rete paneuropeo ultra resiliente che collegherà circa 100 sedi in 47 paesi nell’area di controllo e nei paesi limitrofi. 

Si tratta di una rete aperta che coinvolge diversi attori: l’aviazione militare, gli enti preposti alla gestione del traffico aereo (ATM), le compagnie aeree, gli aeroporti, i fornitori di servizi meteorologici e quelli di servizi di navigazione aerea (ANSP).
Il contratto, siglato nell’ambito di una procedura comune di appalto decennale, ha un valore complessivo stimato di oltre 50 milioni di euro e dovrebbe essere portato a termine entro 30 il novembre 2019.

“NewPENS è un contratto di appalto comune senza precedenti nella gestione del traffico aereo paneuropeo – osserva Eamonn Brennan, direttore generale di Eurocontrol e vicepresidente del nuovo PENS Top Management Board -. Con il traffico aereo in aumento, NewPENS fornirà un solido supporto all’aviazione europea, garantendo connessioni di rete cross-border e rafforzando le applicazioni safety-critical”.

Firma dell’accordo tra il Direttore Generale di Eurocontrol, Eammon Brennan, e Bas Burger, CEO Global Services, BT
Firma dell’accordo tra il Direttore Generale di Eurocontrol, Eammon Brennan, e Bas Burger, CEO Global Services, BT

“Con il traffico aereo che dovrebbe raddoppiare nei prossimi anni, la necessità di comunicazioni sicure e altamente affidabili non è mai stata così sentita e di grande importanza – afferma Bas Burger, CEO Global Services, BT -. Molte multinazionali come quelle che aderiscono a BT Radianz Cloud, la più grande community al mondo di operatori finanziari in rete sicura, si affidano già a BT per connettere le loro operazioni critiche, le persone e i dati a livello globale. L’infrastruttura di rete che implementeremo per la community NewPENS garantirà resilienza e sicurezza per i controllori del traffico aereo così da aiutarli a guidare gli aerei in sicurezza verso le loro destinazioni”.

Denominata NewPENS, come evoluzione della rete PENS lanciata nel dicembre 2009, la nuova rete punta a migliorare l’affidabilità e la sicurezza dei flussi dati del traffico aereo. Gli utenti pagheranno solo per i livelli di servizio richiesti.
NewPENS favorisce e migliora la gestione del servizio come nell’architettura di rete e il backbone per i dati cross-border e le comunicazioni vocali, a supporto del Network Manager, degli ANSP e delle altre realtà dell’Air Traffic Management coinvolte.
La nuova rete può infatti essere utilizzata da tutte le componenti del sistema ATM per trasferire, con efficienza di costi, dati business-critical in modo protetto.

La nuova infrastruttura si basa sulla rete IP di BT con connessioni mission-critical che si estendono su un’infrastruttura dual core, che offre connettività parallela, separata sia dal punto vista fisico che logico così da garantire massimi livelli di capacità e resilienza.

“NewPENS supporterà anche le future applicazioni ATM, in particolare per l’architettura SWIM (System-Wide Information Management). Sarà un elemento chiave per implementare i servizi generati dai progetti SESAR – osserva Maurice Georges, Presidente di NewPENS TMB e Direttore dell’ente francese di servizi di navigazione aerea, DSNA (Direction des Services de la Navigation Aérienne) -. Il suo catalogo di servizi tecnici si svilupperà di pari passo con la tecnologia e le esigenze aziende partner. La sua architettura di nuova concezione garantirà un maggiore livello di controllo e vigilanza end-to-end”.

Tra le caratteristiche di NewPENS, una maggiore flessibilità nel supporto delle applicazioni; livello di protezione ATM-grade, che consente di supportare applicazioni safety-critical; sofisticate misure di cybersecurity per la protezione dei dati degli utenti; laddove necessario, disponibilità fino al 99,999% – un punto decimale in più rispetto alla PENS attuale; schema di gestione dei servizi caratterizzato da un Service Desk a livello europeo con servizi di monitoraggio e reporting; diversi “livelli” di servizio, base-medio-alto; supervisione e supporto forniti da diversi livelli manageriali delle organizzazioni aderenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA