Garantire ai propri clienti una customer experience ottimale e personalizzata è l’obiettivo che Prada pone da sempre al centro delle proprie strategie, insieme a quello efficientare tutti i processi commerciali del gruppo.

Tra i nomi più noti nel fashion, Prada opera nel settore con una struttura di 634 negozi distribuiti in tutto il mondo attraverso i marchi Prada, Miu Miu, Church’s e Car Shoe nella produzione e commercializzazione di borse, pelletteria, calzature, abbigliamento e accessori, ma anche nel food con il brand Marchesi 1824, e nel settore degli occhiali e dei profumi, sulla base di accordi di licenza. 

Gestire le scorte del network retail 

Una vasta gamma di prodotti che viene venduta attraverso una serie di negozi gestiti sia direttamente che attraverso una rete selezionata di grandi magazzini di lusso, e-tailers, negozi multimarca e franchising e che richiede pertanto la massima ottimizzazione della gestione degli stock e dei processi di merchandising.

E’ con questa doppia finalità che Gruppo Prada avvia una collaborazione con Oracle,  attraverso l’adozione di una serie di soluzioni avanzate. Le applicazioni devono consentire al gruppo italiano di analizzare i dati storici e comprendere le dinamiche di consumo all’interno del proprio network retail per ottenere informazioni sempre più accurate per la definizione delle strategie aziendali.

Lorenzo Bertelli, head of marketing and communication, Prada Group
Lorenzo Bertelli, head of marketing, Prada Group

“L’integrazione delle tecnologie digitali avanzate di Oracle all’interno dei nostri processi operativi è studiata per consentire al Gruppo di sviluppare appieno il potenziale dei negozi mettendo a disposizione della nostra clientela internazionale maggiori servizi e opportunità – dichiara Lorenzo Bertelli, Prada Group head of marketing . La collaborazione con Oracle rientra in una strategia più ampia che prevede importanti investimenti per potenziare efficienza e efficacia dei processi operativi”.

L’analisi dei dati perfeziona i budget

Il sostegno di Oracle al Gruppo Prada si concretizza nella gestione dei processi di merchandising attraverso Oracle Retail Cloud Services, Merchandise Financial Planning, Assortment e Item Planning. Un set tecnologico utilizzato per la gestione delle previsioni di vendita, dell’analisi delle performance, dell’open to buy e della catena di distribuzione e assegnazione delle scorte.
L’adozione della soluzione punta inoltre a migliorare l’analisi dei Kpi del gruppo, oltre a garantire la definizione di obiettivi e di budget più mirati.

Grazie a Oracle Retail Customer Engagement Cloud Service e Oracle Retail Xstore Point of Service, gruppo Prada può inoltre rafforzare il legame con la propria clientela presso il punto vendita. Viene infatti migliorata l’esperienza di acquisto del consumatore, che può visionare in tempo reale in ogni touch-point tutte le informazioni che lo riguardano.

Mike Webster, senior vice president e general manager, Oracle Retail
Mike Webster, senior vice president e general manager, Oracle Retail

“Offrire un’esperienza del marchio positiva è d’importanza fondamentale per i brand del lusso – dichiara Mike Webster, senior vice president e general manager di Oracle Retail -. A Milano così come a San Francisco oppure online, i clienti del Gruppo Prada si aspettano che l’offerta sia sempre nuova e disponibile. La collaborazione con Oracle supporta il Gruppo Prada nel comprendere meglio e anticipare le esigenze della propria clientela, ottimizzando l’assortimento e garantendo che ogni contatto con i marchi si traduca in un’esperienza di acquisto unica e soddisfacente”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA