Il protocollo di intesa firmato da Snam e Accenture riguarda il mondo IoT, per “ottimizzare il monitoraggio e la manutenzione delle infrastrutture e renderle più intelligenti e sostenibili, generando impatti positivi per i territori e le comunità”.

L’impegno preso, con le firme al documento dei due Ceo – Marco Alverà amministratore delegato di Snam e da Julie Sweet Ceo di Accenture – è parte del piano SnamTec, Tomorrow’s Energy Company, che prevede al 2023 investimenti per oltre 1,4 miliardi di euro in innovazione e transizione energetica.
“L’innovazione è un pilastro del progetto SnamTec – precisa Alverà – con le quali si pongono le basi dell’azienda energetica del futuro, grazie anche ad accordi con operatori internazionali come Accenture. L’obiettivo è rendere la nostra rete sempre più moderna, sostenibile e integrata con i territori e le comunità, utilizzando sistemi innovativi come l’IoT per agevolare la manutenzione degli impianti e ridurre le emissioni. Proprio grazie all’impegno sull’innovazione, nel nostro nuovo piano prevediamo di ridurre del 40% le emissioni di metano al 2025 e del 40% le emissioni di CO2 equivalente entro il 2030″.

Julie Sweet, Ceo di Accenture & Marco Alverà Ceo di Snam
Marco Alverà amministratore delegato di Snam e Julie Sweet Ceo di Accenuture

Impegno congiunto

Le due realtà di fatto si impegneranno a studiare soluzioni IoT, tecnologie di machine learning, AI, advanced analytics, ed edge e fog computing, per ottimizzare tutto ciò che ruota attorno alla manutenzione e al monitoraggio delle infrastrutture, per rendere poi più sostenibili, intelligenti grazie alla manutenzione predittiva. Inoltre si impegnano a collaborare per studiare la sostenibilità delle reti energetiche, i gas rinnovabili (come biometano e idrogeno) per trovare soluzioni valide per affrontare il fabbisogno futuro, con attenzione al tema della sostenibilità. Un mix di energie diverse.

“La scelta della giusta strategia digitale è fondamentale per costruire un futuro a basse emissioni di CO2, aumentare la sicurezza e consolidare il coinvolgimento delle comunità locali” incalza Sweet, sottollineando la collaborazione di lunga data con Snam -. Siamo entusiasti di collaborare allo sviluppo di soluzioni che aiutino Snam e il settore ad accelerare l’innovazione e incrementare la sostenibilità”.

“Nel corso degli anni abbiamo costruito una solida relazione commerciale con Snam che ci ha permesso di raggiungere obiettivi ambiziosi a livello sia nazionale che internazionale – aggiunge Fabio Benasso, presidente e amministratore delegato di Accenture Italia, presente alla firma dell’intesa -. Continueremo a fornire le nostre competenze nel campo dell’energia e le nostre capacità tecnologiche per supportare il nostro partner nel complesso processo di transizione verso un’economia più moderna, prospera, competitiva e a impatto zero”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA