L’Italia è tra i Paesi europei in cui l’industria del turismo ha più patito il periodo di emergenza sanitaria e tra quelli in cui questo verticale contribuisce in modo importante al Pil nazionale. Se ne parla anche in occasione di TTG Travel Experience, la manifestazione italiana di riferimento per la promozione del turismo mondiale in Italia e per la commercializzazione dell’offerta turistica italiana nel mondo. Quest’anno la manifestazione richiama, dal 14 al 16 di ottobre nel quartiere fieristico di Rimini, gli operatori provenienti da tutto il mondo, così come key player delle principali aziende del comparto (enti del turismo, tour operator, agenzie di viaggi, compagnie aeree, trasporti, strutture ricettive, etc.).

Nel contesto di trasformazione in atto, non sono poche le iniziative possibili per sfruttare il digitale per recuperare parte del terreno perduto e predisporre servizi e strumenti per fare meglio in futuro. NFON per quanto riguarda i servizi di telefonia in cloud, l’ambito in cui opera, con Cloudya, mette a disposizione una specifica ed innovativa soluzione premium, Nhospitality, in grado di accelerare la digitalizzazione delle strutture ricettive (non solo gli alberghi) così da gestire con maggiore efficienza risorse e costi, offrendo servizi migliori agli ospiti.

Con Nhospitality, il sistema telefonico in cloud di NFON si modella su misura per la comunicazione alberghiera così da consentire processi di comunicazione più agili e velocizzare anche l’erogazione dei servizi offerti dalle strutture, offrendo al personale, ed ancora prima ai clienti, i vantaggi di una migliore integrazione tra comunicazione e servizi.
Questo senza bisogno di acquistare hardware o software aggiuntivo, sfruttando invece il cloud e una perfetta integrazione di tutti i sistemi più comuni di Property Management (PMS) – così come dei gestionali già utilizzati dagli alberghi – direttamente nel sistema telefonico in cloud di NFON. Anche le strutture ricettive che non dispongono già di un PMS possono in ogni caso sfruttare l’implementazione di Nhospitality con la telefonia in cloud. Un aspetto importante, questo, per soddisfare le esigenze delle realtà più piccole come gli ostelli, i residence e i bed&breakfast.

Nhospitality, comunicazione in cloud e nuovi servizi

Qualche esempio dei vantaggi offerti dalla soluzione dal punto di vista operativo: Nhospitality offre, prima di tutto, completa visibilità su tutte le comunicazioni in una singola interfaccia Web. E permette come client per lo staff l’utilizzo della soluzione via app (Android e iOS), del client Web e di Windows.
Dall’interfaccia è possibile automatizzare e programmare una serie di procedure di servizio, ed ovviamente gestire la comunicazione tra tutte le unità, abilitare il servizio di sveglia per gli ospiti, nelle diverse lingue, gestire e verificare gli addebiti (chiamate e room) e la corretta manutenzione dello stato delle camere durante le procedure critiche di check-in/out, sfruttando non solo i telefoni VoIP ottimizzati per le strutture di ricezione nelle room, ma anche i dispositivi mobile in dotazione al team operativo e, come accade già in alcuni alberghi, anche ai clienti. Per esempio, è possibile tramite numero fisso contattare i dipendenti in servizio collegati con i dispositivi via Gsm o Wifi, in modo da accelerare l’erogazione dei servizi richiesti e coordinare meglio il lavoro di squadra.

NFON Hospitality - Accesso da mobile alle informazioni sulle room
NFON Hospitality – Accesso mobile del personale alle informazioni sugli ospiti/alle statistiche
delle chiamate e allo stato della stanza (fare clic sull’immagine per ingrandirla)

L’infrastruttura di comunicazione, ovviamente in cloud, permette un livello di flessibilità in questo senso non eguagliabile da altre tipologie di soluzione, in piena sicurezza, e con elevatissime garanzie di continuità di servizio, fondamentali in un comparto industriale come l’hospitality. Non si tratta solo di disporre di una soluzione del tutto integrata ai sistemi di front office, ma anche di poter offrire servizi personalizzati per ogni tipo di ambiente e contesto d’uso e che siano affidabili.

In questo senso Nhospitality può facilitare le operazioni di amministrazione anche delle diverse estensioni relative all’utilizzo delle sale di conferenza degli alberghi, o dei complessi direzionali. In tutti questi casi per esempio è possibile semplificare la contabilità delle chiamate, ed estendere in modo flessibile l’assegnazione dei gruppi, ma è possibile pensare per esempio anche all‘integrazione di TV, all’accesso Internet ad alta velocità (HSIA, High Speed Internet Access), e ad altre interfacce, a comporre pacchetti personalizzati di offerta per una nuova modalità di proposizione dei servizi in grado di stupire gli ospiti.

Le strutture ricettive si possono liberare in serenità del vecchio centralino PBX migliorando non solo il servizio di telefonia ma tutti i servizi di relazione con i propri clienti. Senza problemi di “passaggio” dai servizi di telefonia “analogica” a quelli in cloud di NFON digitali, perché a pensare ed eseguire l’integrazione ci pensano gli specialisti competenti dell’azienda che si impegna ad offrire tutti gli aggiornamenti di sistema a costo zero. Il modello di tariffazione è sempre quello a consumo, basato sull’utilizzo effettivo, e pagando solo per i servizi realmente utilizzati con tutti i vantaggi di un sistema di comunicazione unico ed integrato dal back office ai team operativi, fino alla camera degli ospiti. 

Non perdere tutti gli approfondimenti sul tema nella Room Nfon Cloud Communication

© RIPRODUZIONE RISERVATA