Le aziende hanno ormai preso piena coscienza di quanto una loro evoluzione verso il cloud possa risultare strategica per il business. Allo stesso tempo, dilaga tra le aziende il nuovo modello di smart working, che permette di fare leva sulle nuove tecnologie per rendere più efficienti i processi.
Queste due dinamiche si sovrappongono nel nuovo progetto di Menarini, che mette insieme nuvola e smart working per supportare il cambiamento culturale e organizzativo del gruppo e gestire al meglio l’operatività dei singoli team di lavoro.

Menarini è una tra le prime aziende farmaceutiche italiane, attiva a livello mondiale con una presenza in 136 paesi e 17.000 dipendenti a livello globale.
Il progetto di digital transformation del gruppo ha nello smart working uno dei suoi punti di forza, inteso come un nuovo approccio al lavoro, più facile e agile; per ottimizzare questo processo e permettere ai dipendenti di collaborare in tempo reale a livello globale il gruppo trova una risposta nella nuova collaborazione con Google.
Il gruppo sceglie infatti G Suite, la soluzione enterprise di Google Cloud per la collaborazione e la condivisione aziendale.

Alberto Giovanni Aleotti, vicepresidente del Gruppo Menarini
Alberto Giovanni Aleotti, vicepresidente del Gruppo Menarini

“Investire su un sistema di comunicazione efficiente, all’avanguardia e sicuro era fondamentale per un’azienda come Menarini – dichiara Alberto Giovanni Aleotti, vicepresidente del Gruppo Menarini –. Con Google più di 17.000 dipendenti possono contare su una piattaforma innovativa, smart e protetta”.

G Suite, insieme di software e strumenti di produttività in cloud, include Gmail, Google Drive, Google Hangouts, Google Calendar e Google Documenti.
La serie di strumenti permette di accedere a documenti o fogli di lavoro in tempo reale, lavorando contemporaneamente alle modifiche tramite un unico documento condiviso all’interno di un team, gestire la posta, il calendario delle agende e Hangouts/Meet per chat aziendali e videoconferenze.

Finalizzata in sei mesi la migrazione

Il processo di migrazione di Menarini a supporto dell’operatività dei team di lavoro è stato coordinato dalla Direzione Information and Communications Technology e Sviluppo Organizzativo del Gruppo, tramite azioni mirate a facilitare il processo di adozione della nuova piattaforma.
È stato inoltre realizzato, attraverso G Suite, un portale multilingua finalizzato a supportare tutto il personale nel mondo, mediante: video tutorial, brevi manuali d’uso e risposte a domande frequenti.

Fabio Fregi, Country Manager di Google Cloud in Italia
Fabio Fregi, Country Manager di Google Cloud in Italia

“I nuovi modelli di smart working sono in costante evoluzione per permettere alle aziende di fare leva sulle nuove tecnologie ed efficientare i processi – dichiara Fabio Fregi, country manager di Google Cloud in Italia –. Le soluzioni di Google Cloud abilitano le imprese e le persone a lavorare al passo con i tempi e con uno sguardo positivo verso il futuro. La scelta di Gruppo Menarini indica una strada vincente per la trasformazione digitale delle aziende italiane”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA