Datamatic prosegue il proprio processo di evoluzione e annuncia un nuovo progetto nella strategia di crescita. Il distributore di informatica, sul mercato dal 1973, annuncia infatti l’acquisizione di Computer Discount, storico marchio protagonista dell’avvio alla diffusione dell’informatica in Italia, in passato fiore all’occhiello del gruppo di Pontedera, CDC.

La caratterizzazione di Datamatic è il mercato soho e consumer, e il franchising è una componente chiave per indirizzare questo segmento di utenza, al tempo stesso ricco ed esigente. Il nuovo piano prevede di affiancare una nuova rete in franchising, dopo lo sviluppo della catena Wellcome, che conta oggi 250 punti vendita, e la gestione dei 120 punti vendita a marchio Vobis.
A sostegno del nuovo piano, Datamatic affianca un programma di rafforzamento del proprio sistema logistico, che conta su una superficie di oltre 15.000 metri quadrati ed è in grado di movimentare oltre 800.000 colli, che serve anche una rete capillare di Cash & Carry.

Per Computer Discount, arrivata ai tempi d’oro a contare una rete di oltre 100 punti in Italia per la rivendita di notebook, pc portatili, accessori, ecc., ma entrata poi in una crisi che ha portato nel tempo alla progressiva dismissione dei punti vendita, questa operazione rappresenta la possibilità di una nuova ripresa.

Stefano Martini, amministratore delegato, Datamatic
Stefano Martini, amministratore delegato, Datamatic

“Con l’acquisizione del brand Computer Discount abbiamo aggiunto un ulteriore tassello a un percorso di crescita che, passo dopo passo, ci sta consentendo di superare traguardi sempre più ambiziosi -, sottolinea Stefano Martini, amministratore delegato di Datamatic, che aggiunge: Siamo solo all’alba di un nuovo importante progetto, che crediamo potrà regalare anche ai nostri Vendor significative soddisfazioni, permettendoci di raggiungere i nuovi obiettivi che ci siamo posti e che perseguiremo con tenacia e determinazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA