Siamo nell’era dello Smart cloud, in Italia crescono le scelte basate su un’evoluzione strutturale importante, i progetti di innovazione digitale e  le imprese di ogni classe dimensionale iniziano a intraprendere percorsi significativi di trasformazione digitale.

Al centro dell’attenzione il cloud computing che permette di indirizzare in modo risolutivo una serie di criticità. Ci confrontiamo su questi temi con Dionigi Faccenda, sales manager EMEA, LatAm e Nord America di OVH.

Dal suo osservatorio, come vede oggi la domanda di servizi cloud in Italia? Le aziende italiane stanno recuperando il ritardo degli scorsi anni nell’adozione?

Sicuramente in questi ultimi anni abbiamo assistito ad un’accelerazione dei servizi cloud in quasi tutti i settori di mercato, grazie a infrastrutture scalabili, veloci, evolutive e di grande affidabilità. Per le aziende è ora molto importante cavalcare la trasformazione digitale e rimanere al passo con le nuove soluzioni di ultima generazione per implementare e configurare la propria rete con tecnologie molto più rapide e allo stesso tempo intuitive. In quest’ottica l’esigenza di performance sempre più elevate non si arresta mai e riscontriamo l’assoluta necessità di accedere ai dati in lettura e scrittura con tempi di latenza minimi.

Operiamo a stretto contatto con le Pmi italiane e i nostri clienti sono per la gran parte professionisti del digitale e, per poter competere nel mercato di oggi, necessitano di un’infrastruttura in grado di sostenere performance di alto livello. La risposta a queste sfide è quasi sempre nel cloud e non parliamo solo di performance, ma anche di sicurezza, di backup e di innovazione.

I datastore disponibili oggi mostrano spesso limiti in caso di alto numero di richieste, soprattutto con database di grandi dimensioni. OVH ha un portafoglio di soluzioni con host dedicati che utilizzano la tecnologia di Software Defined Storage vSAN All Flash in grado di ridurre la latenza praticamente a zero e aumentandone le performance. Inoltre, l’integrazione di vROPS rende più semplice la gestione e la manutenzione dell’infrastruttura. I clienti avranno così una visione d’insieme aggiornata in tempo reale e potranno analizzare l’evoluzione del carico.

In aggiunta, per migliorare la competitività e la capacità di innovazione, tutte le aziende hanno l’esigenza di ridurre i costi delle risorse IT e aumentare agilità, performance e flessibilità. Per affrontare al meglio queste sfide, OVH – in partnership con VMware, ha da qualche anno lanciato l’offerta di Software Defined Datacenter on demand, una generazione di datacenter virtuali intelligenti totalmente dedicata e automatizzata.

Quali sono le prospettive di sviluppo del mercato cloud? E quali le esigenze che le aziende vogliono indirizzare con il cloud (agilità, sicurezza, Roi, servizi gestiti…)?

La trasformazione digitale è ormai un dato di fatto, è questo trend trova nel cloud un abilitatore fondamentale, quindi la sua adozione è destinata sicuramente a crescere in maniera esponenziale in futuro. E’ anche grazie al cloud che sono nati i nuovi paradigmi tecnologici come IoT, intelligenza artificiale, e big data. Questa rivoluzione ha profondamente cambiato i processi di business e le infrastrutture cloud sono protagoniste di questo cambiamento. L’offerta di cloud provider come OVH si basa su vantaggi quali maggiore efficienza, velocità e sistematicità nell’archiviazione e nella gestione dei dati, il tutto in totale sicurezza, con una gestione trasparente nel trattamento dei dati personali, anche in relazione all’applicazione del Gdpr.

Il valore aggiunto portato da questo tipo di soluzioni si traduce in incrementata produttività per le aziende e si pone a garanzia della qualità del servizio offerto, rappresentando un fattore decisivo per il successo del business nell’era digitale. Anche dal punto di vista economico per un’azienda che intende investire sul cloud vi sono benefici tangibili: ad esempio la possibilità di pagare solo per la quantità di servizio e le risorse effettivamente utilizzate, e di cui si ha un reale bisogno, la possibilità di pianificar gli investimenti e tenere sotto controllo i costi. In particolare, il private cloud offre la possibilità di disporre di una gestione centralizzata dell’infrastruttura virtuale, sollevando le aziende dai costi onerosi delle licenze e dell’hardware che possono aggiungere o togliere in modo dinamico in funzione delle proprie reali esigenze di business.

Guardando al vostro parco commerciale, le traiettorie di investimento sono differenziate per tipologia di azienda? In che modo OVH risponde alle esigenze del mercato e delle diverse figure professionali?

Le soluzioni e infrastrutture cloud offerte da OVH, unico provider europeo del settore, sono semplici e intuitive e garantite da un’infrastruttura con standard di sicurezza e certificazioni di primissimo livello. OVH ha il dovere di offrire un’alternativa per accompagnare clienti e partner a raggiungere i propri obiettivi. La nostra missione consiste dunque nel permettere a tutti di gestire i propri dati, di innovare e agire in piena libertà, attraverso un cloud smart, semplice e rapido da implementare.

Il nostro obiettivo è dar vita a un ecosistema alternativo e affidabile, mettendo insieme le energie dei più importanti operatori del digitale made in Europe e supportare, in termini di customer management e service, i nostri clienti.

Quali sono le esigenze in particolare dei system integrator?

Dionigi Faccenda, sales manager EMEA, LatAm e Nord America di OVH
Dionigi Faccenda, sales manager EMEA, LatAm e Nord America di OVH

Dal nostro punto di vista i system integrator si trovano ad affrontare un’importante contrazione del budget Ict da parte dei clienti, con il conseguente taglio di alcuni investimenti, ma allo stesso tempo devono garantire strumenti e tecnologie particolarmente efficienti e competitive in grado di rispettare le priorità di business per garantire innovazione e crescita.

È fondamentale dunque creare un rapporto di reciproca collaborazione, fondato sulla reciproca intesa e professionalità nella conduzione dei progetti, diventando partner strategici con cui condividere importanti comuni obiettivi di business.

In questo contesto OVH deve sempre garantire soluzioni tecnologiche di ultima generazione e sviluppare partnership in grado di ottimizzare e sviluppare in cloud le proprie infrastrutture IT e continuare a garantire a tutti gli utenti servizi innovativi, in tempo reale e altamente affidabili. OVH cerca di soddisfare sempre al meglio le esigenze dei system integrator di disporre della massima scalabilità delle risorse infrastrutturali, di avere un controllo puntuale e diretto dei servizi erogati e dei dati elaborati e, in particolare, di assicurare le performance e la continuità operativa delle piattaforme.

Cosa chiedono invece le Web agency?

Performance, affidabilità e sicurezza al servizio di milioni di utenti, questi sono i requisiti principali che ci vengono chiesti dalle Web agency. Dobbiamo garantire agli utenti della piattaforma un servizio efficiente, affidabile e ad alto valore aggiunto e la tecnologia di cui dispone OVH e l’expertise accumulata in anni di collaborazione con player in ogni settore ci ha permesso di proporre soluzioni vincenti basate sulle nostre infrastrutture cloud in grado anche di possibili sviluppi futuri.

Per esempio, recentemente Edinet, Web company specializzata nel campo della creazione di piattaforme editoriali per editori digitali, ha scelto la piattaforma public cloud OVH per ottimizzare l’infrastruttura IT del portale di una nota testata giornalistica online specializzata nel settore tecnologico, e per garantire a tutti gli utenti della piattaforma un servizio efficiente, affidabile e ad alto valore aggiunto.

Il cliente finale era alla ricerca di una struttura stabile, flessibile e ampiamente scalabile, in grado di mantenere un servizio always-on di alta qualità, gestire alti volumi di traffico nonché di far fronte a potenziali minacce in termini di attacchi informatici in modo rapido ed efficace. Utilizzo molto semplice dunque ma anche tempi rapidi di implementazione e integrazione con una serie di servizi aggiuntivi, incluso un sistema anti-DDos automatico che consente di mitigare a monte potenziali attacchi informatici da parte di terzi: la particolare attenzione verso il tema della sicurezza è stata infatti determinante nella scelta dell’offerta OVH rispetto ai competitor.

Quali sono i punti distintivi dell’offerta di OVH rispetto a competitor? Quale supporto garantite ai clienti, oltre all’offerta di soluzioni?

Nel corso degli ultimi vent’anni, OVH si è affermata come l’alternativa che libera il cloud. Il nostro cloud è “smart”: semplice, multi-locale, accessibile a tariffe prevedibili ma, soprattutto, reversibile. Ed è anche aperto, interoperabile e trasparente. Siamo un pure player del settore cloud e la nostra attività consiste esclusivamente nel progettare e fornire infrastrutture IT, in particolare basate sul cloud, a supporto dell’innovazione dei nostri clienti. Senza mai competere con loro, garantiamo ai nostri clienti la base tecnologica per implementare la digital transformation attraverso l’adozione del cloud. Il nostro know-how tecnologico e industriale viene impiegato sempre a loro vantaggio.

Siamo convinti che la creazione del valore per i nostri clienti passi attraverso il controllo della catena produttiva e l’innovazione, e offriamo performance elevate al miglior prezzo, garantendo al tempo stesso ai nostri clienti il pieno controllo grazie a un ambiente aperto.

Il controllo della catena produttiva è il nostro punto di forza, ciò che caratterizza la diversità e il valore di OVH e ci consente di offrire ai clienti la miglior soluzione al miglior prezzo. Dalla fornitura di componenti e pezzi di ricambio all’attivazione dei datacenter, OVH ha messo a punto un processo industriale completo che permette di rendere disponibile ai clienti un nuovo server di ultima generazione in 120 secondi attraverso un semplice acquisto online. Grazie a questo pieno controllo, possiamo offrire ai nostri clienti soluzioni su misura per le loro esigenze e, soprattutto, manteniamo la loro fiducia.

Questo modello integrato rende inoltre possibile un’innovazione continua in cicli brevi e ci consente di rilasciare nuovi prodotti con tempi significativamente ridotti tra la prototipizzazione e l’industrializzazione su larga scala.

Non perdere tutti gli approfondimenti della Room “Cloud Alternativo”

Per approfondire la conoscenza di OVH, della sua offerta e del suo ruolo di digital enabler, scarica il White Paper “SmartCloud – La risposta europea di OVH”

© RIPRODUZIONE RISERVATA