“Cohesity raccoglie le sfide legate alla proliferazione dei dati, aiuta le aziende ad utilizzare i dati secondari e affronta e risolve il problema della frammentazione dei mass data”. Questa è solo una delle tante motivazioni con cui Forrester argomenta l’inclusione di Cohesity tra i leader del mercato Data Resiliency Solutions (Q3 2019), ovvero le soluzioni di resilienza dei dati.

Sono oltre 40 i criteri di valutazione adottati da Forrester nella valutazione dei vendor che portano ad individuare i primi dieci. Tra dieci fornitori solo quattro sono quelli che fanno parte della sezione più importante e Cohesity, in questo settore, ha ottenuto uno dei primi tre punteggi per la Strategia e il punteggio più alto in assoluto per quanto riguarda il criterio Feedback dei clienti.

Cohesity Forrester Wave (Q3, 2019)
Forrester Wave (Q3, 2019), Data Resiliency Solutions (la bolla grigia indica un vendor non partecipante)

Il rapporto considera in primis come la gestione delle policy riguardo le possibilità di recupero dei dati e la sicurezza siano fattori chiave di differenziazione, e come questi siano i bisogni espressi dai clienti che scelgono Cohesity come fornitore preferito per il backup, il ripristino e il data management. 

Il riconoscimento di queste caratteristiche peculiari, sottolineate da Forrester, sono così commentate da Mohit Aron, fondatore e Ceo di Cohesity: “Siamo orgogliosi di vedere riconosciuto da Forrester quello che anche noi pensiamo sia il valore della proposta. E’ la prima volta che siamo stati inclusi nel report Forrester Wave e subito siamo stati collocati tra i Leader”.

Mohit Aron, fondatore e Ceo di Cohesity
Mohit Aron, fondatore e Ceo di Cohesity

La rapida trasformazione digitale in corso costringe i responsabili infrastructure & operations a curare sempre di più la resilienza dei dati, in un contesto normativo vincolante (Gdpr). Allo stesso tempo lo sviluppo di applicazioni agili (containerizzate) richiede un ripensamento sulle modalità di protezione dei dati in ambienti multicloud e di edge computing che naturalmente distribuiscono i dati sempre più vicino alle applicazioni.  

In questo contesto La proposta dell’azienda comprende una piattaforma consolidata per la gestione dei secondary data che include il marketplace su cui vengono pubblicate le app certificate che i clienti possono eseguire sull’infrastruttura con i possibili casi d’uso che includono i relativi controlli di conformità ed analisi dei dati. 

Cohesity non offre solo soluzioni di backup e ripristino di riferimento per il mercato ma si dififerenzia perché è in grado di ridefinire proprio la gestione dei dati permettendo alle aziende di fare molto di più con le informazioni che hanno a disposizione.

Cohesity MarketPlace permette alle aziende di portare le applicazioni ai dati invece del contrario, e questo innesca una serie di nuove possibilità per i clienti che hanno bisogno di ottenere informazioni significative dai propri dati di backup, sia quando si tratta di prevenire un attacco ransomware, sia quando l’esigenza è di spostare dati nel cloud per il disaster recovery.

L’obiettivo è sempre quello di fare in modo che i dati di backup restino produttivi per i clienti. L’azienda è riuscita a risolvere in modo univoco la sfida critica della frammentazione dei mass data, dislocati in diverse location, spesso in infrastrutture a silos, con sistemi di gestione diversi, fattori che impediscono di sfruttarne poi il valore appieno.

La tecnologia di Cohesity è in frado di consolidare i silos in un’unica piattaforma web-scale, dall’edge, all’on-premise fino al cloud ed eseguire le app poi proprio su quella piattaforma in modo da semplificare la protezione, la gestione e l’estrazione delle informazioni dai dati.

Per saperne di più, scarica i whitepaper:

Non perdere tutti gli approfondimenti della Room Data&Apps – La sfida del secondary storage

© RIPRODUZIONE RISERVATA