Nata e radicata in Italia ma con una fortissima vocazione internazionale, Nutkao è una realtà che opera nella produzione di crema spalmabile a base di cacao e nocciole e semilavorati per l’industria dolciaria.

In particolare, il gruppo è fornitore nella private label per la grande distribuzione, nell’industria dei semilavorati per uso industriale e artigianale e nel settore gourmet con una gamma di creme per farcitura e cioccolati per pasticcerie e panetterie.

Interprete del made in Italy, Nutkao nasce a Canove di Govone, nel cuneese, ad opera del fondatore Giuseppe Braida – la cui famiglia controlla il gruppo -, e si sviluppa negli anni raggiungendo oggi una posizione di primo piano nel settore, sia nel contesto italiano sia internazionale. Il gruppo registra nel 2017 un fatturato di 131 milioni di euro, copre un mercato di circa 85 paesi, conta oltre 200 dipendenti.

Digitalizzare la fabbrica

Il settore alimentare richiede il monitoraggio costante della qualità e della sicurezza dei prodotti; nei laboratori vengono svolte continuamente analisi microbiologiche, fisico-chimiche, organolettiche e sensoriali, sia sulle materie prime che sul prodotto finito e si realizzano test sui prodotti che richiedono l’uso di strumentazioni sofisticate. Durante tutte le fasi produttive vengono effettuati controlli in processo mediante prelievo di campioni sulle linee di confezionamento.

La tecnologia riveste pertanto all’interno di Nutkao un ruolo centrale nelle strategie, guidate oggi da Andrea Guidi, in qualità di amministratore delegato del gruppo; e queste dinamiche interne fanno sì che il gruppo voglia dotarsi da sempre delle tecnologie più performanti per gestire tutti i processi produttivi. 

Monitoraggio della rete in tempo reale

Procedendo su questo percorso, nel 2013 l’azienda affronta un progetto di revisione dei processi aziendali molto importante che prevede una forte digitalizzazione di tutto il mondo fabbrica e dei reparti produttivi.

Roberto Re, chief information officer del gruppo Nutkao
Roberto Re, chief information officer, gruppo Nutkao

E’  Roberto Re, chief information officer del gruppo Nutkao, a parlare del progetto, che “parte con il rifacimento completo dell’infrastruttura di rete attraverso prodotti Cisco switch, controller wifi, access point -, per dare una copertura di rete che fosse precisa, puntuale e soprattutto affidabile, come punto di partenza”.

Nel 2018 viene implementato il progetto Nutkao 4.0 – spiega Roberto Re: “Anche in questo caso la digitalizzazione si è estesa ai reparti produttivi sempre attraverso prodotti Cisco che nello stabilimento italiano ci hanno garantito affidabilità della copertura di rete wireless e garanzia di ricevere le informazioni dai macchinari di produzione in tempo reale, mettendoci così in condizione di governare la fabbrica come ci prefiggevamo di fare”.

“L’unione di IT e IoT ha permesso all’OT di dare informazioni fondamentali all’IT aziendale per monitorare in tempo reale tutto l’avanzamento di produzione, i consumi e la tracciabilità del prodottoprosegue Roberto Re -; le tecnologie Cisco dovevano fornirci la base sulla quale costruire la Nutkao del futuro e solo attraverso una rete completamente affidabile e certa nei tempi di trasmissione dei dati poteva supportare questo progetto”.

Paolo Ronzani, sales director, Axians
Paolo Ronzani, sales director, Axians

A realizzare il progetto di digital transformation di Nutkao, al fianco di Cisco, interviene in modo decisivo il Digital Partner Axians. “Nel caso di Nutkao, mediante un’analisi supportata da tecnologie Cisco abbiamo effettuato un assessment delle esigenze del cliente – spiega Paolo Ronzani, sales director, Axians – e abbiamo seguito congiuntamente un processo di sviluppo per accompagnare le sue esigenze, che si sono sempre più focalizzate nella customerizzazione di massa e nella necessità di avere una business continuity a supporto dei propri progetti di business”.

Non perdere tutti gli approfondimenti della Digital Partner Room

© RIPRODUZIONE RISERVATA