Consip ha indetto una gara a procedura ristretta (S-Ripa2) avente ad oggetto la progettazione della rete e l’erogazione dei servizi di connettività della Rete Internazionale della PA (300 sedi in 129 Paesi), nonché servizi di sicurezza, Voip, comunicazione evoluta e servizi professionali.

Il contratto relativo alla gara citata è stato sottoscritto da BT lo scorso novembre 2019 (l’azienda nel corso del 2019 ha anche sottoscritto un accordo per potenziare l’infrastruttura digitale della Nato) e BT fornisce già servizi di rete e Voip globali alla PA italiana dal 2005 e serve oltre 100 amministrazioni in tutto il Paese attraverso il Sistema Pubblico di Connettività (Spc)

BT ammoderna la rete globale della PA

BT ora entra nei dettagli specifici relativi alla sigla dell’accordo quadro con Consip per l’ammodernamento della rete globale della PA italiana che collega, tra le altre, anche le attività internazionali del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (Maeci) e del Ministero della Difesa

Agenzia delle Dogane
Agenzia delle Dogane – Il nuovo contratto interesserà le sedi internazionali del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), quelle del Ministero della Difesa, l’Agenzia delle Dogane e l’Istituto per il Commercio Estero (ICE).

L’accordo ha una durata di 60 mesi, decorrenti dalla data di attivazione. Consip specifica come nel caso in cui il quantitativo massimo dell’accordo quadro, eventualmente incrementato, non sia stato ancora esaurito, tale durata potrà essere prorogata, su comunicazione scritta, fino ad ulteriori 12 mesi. 

Il valore dell’accordo è di circa 31 milioni di euro. A BT spetterà potenziare la rete, in modo da soddisfare la richiesta di servizi di comunicazione on line da parte del personale e dei cittadini. L’accordo prevede la connessione di ambasciate, consolati, uffici commerciali e presidi militari.

Più nello specifico la connettività verrà fornita utilizzando una varietà di tecnologie complementari alla rete fissa, tra cui i collegamenti satellitari necessari per i siti remoti. Si parla quindi di servizi come la videoconferenza e Voice-over-IP (Voip) al servizio della collaboration. Con servizi quindi che includono una combinazione di reti Wan (International Wide Area Network) basate su Mpls , connettività Internet, connessioni satellitari, servizi di conferencing.

Con la nuova rete BT vorrà mettere in evidenza la capacità di di supportare collegamenti internazionali capillari e la competenza nella gestione di un’implementazione di rete decisamente complessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA