Con il Decreto della Protezione civile del 2 marzo 2020, Consip è stata nominata Soggetto Attuatore per le attività di acquisto connesse all’emergenza sanitaria. Nel ruolo di Soggetto Attuatore per quanto riguarda le attività di procurement connesse all’emergenza Covid-19, Consip, coordinata con il Dipartimento della Protezione Civile pubblica la prima procedura negoziata d’urgenza per la fornitura di dispositivi medici per terapia intensiva e sub-intensiva, dispositivi e servizi connessi, e dispositivi opzionali, destinati all’emergenza sanitaria Covid-19.
La procedura di acquisto è suddivisa in sette lotti per un valore complessivo di 185 milioni di euro. E vale per i seguenti dispositivi:

  • Lotto 1: 800 ventilatori polmonari ad alta complessità per terapia intensiva (aria compressa);
  • Lotto 2: 200 ventilatori polmonari per terapia sub-intensiva (turbina);
  • Lotto 3: 500 monitor multiparametrici;
  • Lotto 4: 500 monitor multiparametrici da trasporto;
  • Lotto 5: 000 pompe infusionali per farmaci;
  • Lotto 6: 250 pompe peristaltiche per nutrizione enterale;
  • Lotto 7: 250 accessori per ventilatori polmonari.

Gli ordini di fornitura verranno effettuati direttamente da Consip – sulla base dei fabbisogni delle amministrazioni così come individuati dal Dipartimento di Protezione Civile – a partire dal fornitore primo classificato, fino all’esaurimento della disponibilità dei prodotti di quest’ultimo, proseguendo poi con un meccanismo “a cascata” verso i fornitori successivi in graduatoria. E per ogni lotto sarà stipulato un accordo quadro con tutti i fornitori presenti nella graduatoria finale delle offerte. 

Le offerte dovranno essere presentate entro le ore 11 del 9 marzo 2020, utilizzando la piattaforma di e-procurement MEF/Consip. Consip invita le imprese alla più ampia partecipazione in un momento di complessità per il Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA