Integrare e semplificare i processi di business, mantenere alta la visibilità sulle diverse aree operative dell’azienda, con il pieno controllo sulle operation, sono tre obiettivi importanti per le aziende di ogni settore ma ancora di più nell’ambito del manufacturing, della produzione industriale e dell’Engineering Procurement Construction and Commissioning (Epcc) che comprende sia i servizi di ingegneria, sia quelli di approvvigionamento dei materiali e di realizzazione dell’opera industriale. Non mancano in questo ultimo ambito anche casi di eccellenza italiana che hanno intrapreso percorsi significativi di trasformazione e innovazione digitale con il supporto dei partner. In questi casi specifici con l’aiuto di Florence One (partner Sap e partner del network Var One). 

NE Engineering

Per esempio NE Engineering è un’azienda italiana che opera dal 1990 nella produzione di macchinari, sviluppa sistemi di movimentazione rulli e sistemi di movimentazione dei materiali per il mercato del cartone ondulato. Nel tempo cresce ed estende il suo mercato ed oggi opera a livello mondiale con installazioni oltre che nel resto d’Europa anche negli Usa ed in Malesia. L’azienda si trova ad avere bisogno di una gestione della contabilità generale all’altezza della complessità operativa raggiunta e tutte le specificità connesse per esempio in materia fiscale, di gestione dei clienti e dei fornitori. Un’amministrazione più evoluta dei flussi finanziari, della contabilità cespiti e di quella analitica di commessa diventa quindi l’esigenza da indirizzare. L’azienda, in collaborazione con Florence One, sceglie come soluzione di riferimento Sap Business One, e realizza un DB aziendale basato sulla fiscalità italiana ma abilitato alla gestione delle transazioni con le altre valute. Decide quindi di mantenere anagrafiche clienti, fornitori e le commesse aperte dall’applicativo precedente ed importa quelle dei cespiti in modo che i beni ammortizzabili già presenti in azienda possano essere gestiti in un unico programma.

L’azienda guadagna la possibilità di effettuare previsioni riguardo al flusso di cassa grazie ad uno scadenziario attivo e passivo, con le transazioni a sistema imputabili a centri di costo o di ricavo e a commessa, in modo da ottenere conti economici filtrati per specifici progetti. Le verticalizzazioni del sistema Mes (Manufacturing Execution System) e planner possono ora essere modellate in base alle esigenze del business e sono integrate nel nuovo sistema di controllo di gestione di Sap Business One.

SAP Business One viene selezionato come soluzione in grado di offrire funzionalità integrate che coprono le principali esigenze e aree di business di un’azienda – dalla contabilità alla gestione finanziaria, dalla gestione acquisti e magazzino, fino alla pianificazione della produzione, del Crm e della gestione di clienti e fornitori. L’integrazione con la tecnologia Sap Hana, offre ora una migliore visibilità e il controllo sulle operation richiesto.

Sirio Solutions Engineering

E’ la stessa scelta compiuta da Sirio Solutions Engineering (SSE) che opera proprio come fornitore di soluzioni Epcc (Engineering, Procurement, Construction, Commissioning). Sse progetta sistemi di controllo di turbomacchine, sviluppa soluzioni all’avanguardia per petrolio e gas, industrie petrolchimiche, di raffineria e produzione di energia, e conta migliaia di progetti di ingegneria e installazioni in tutto il mondo. Il modello di business di Sse prevede l’utilizzo di una rete globale di società affiliate qualificate e di partner selezionati per disporre di una presenza ben radicata nei principali mercati internazionali.

L’azienda in passato ha sempre lavorato con sistemi informatici e soluzioni frammentate a seconda delle aree aziendali e quindi si trova ad utilizzare anche software diversi che possono generare inefficienza. Il modello infatti si rivela inadeguato a supportare le nuove sfide e Sse realizza il bisogno di un sistema informativo integrato in grado di connettere tutti i processi e monitorarli puntualmente da tutte le sedi commerciali e operative distribuite su tre continenti. Anche in questo caso multifiscalità e multilingua utente, come la possibilità di automatizzare la trasmissione telematica delle transazioni commerciali lungo tutta la supply chain, sono richieste mandatorie.

Sap Business One - L'accesso dai diversi dispositivi tra i punti di forza della soluzione secondo l'esperienza delle aziende
Sap Business One – L’accesso dai diversi dispositivi tra i punti di forza della soluzione secondo l’esperienza delle aziende

Con la scelta di Sap Business One, Sse realizza un sistema informatico integrato che comprende la gestione di contabilità, finanza, vendite, acquisti e produzione. Allo stato attuale del progetto le distinte base e di commessa provenienti da applicativi terzi utilizzati da clienti e fornitori, vengono importate ed esportate automaticamente “in e da” un’unica piattaforma tecnologica nel rispetto dei requisiti standard internazionali. Soprattutto l’azienda riesce a disporre oggi del bilancio gestionale di gruppo filtrabile per cliente, paese, contratto e commessa di riferimento grazie al controllo di gestione centralizzato per Italia e sedi estere.  “La focalizzazione su Sap Business One – spiega Stefano Bonuccelli, amministratore delegato, Florence One – ]…[ permette di offrire ai clienti quanto serve per abbattere le barriere di utilizzo grazie alla disponibilità per esempio di Sap Business One mobile, ma anche alla possibilità di ottimizzare i processi per la navigabilità e analisi dei dati tipica di Sap”. 

Heroflon

L’ultimo esempio di trasformazione delle operation a partire dall’Erp è quello di Heroflon che opera a livello globale nella produzione di polimeri tecnici fluorurati con uffici commerciali e unità logistiche negli Stati Uniti, in Brasile e nel Regno Unito. Anche Heroflon parte dal bisogno di un sistema informativo integrato per la raccolta e la gestione di tutte le informazioni aziendali, in modo da connettere tutti i processi e monitorarli con un’unica soluzione ma potendo comunque personalizzare ogni aspetto a seconda delle specifiche richieste.

Per procedere Heroflon pensa alla creazione di un “model company” creato per l’Italia sulla base del quale replicare le installazioni estere. Con l’utilizzo di una piattaforma internazionale nativa multifiscale e multilingua arriva il go-live su Sap Business One su Sap Hana di tutte le filiali italiane ed estere in un solo semestre. Il metodo in questo caso ha previsto l’integrazione di un applicativo “verticale” internazionale specifico di settore per la gestione dell’intero ciclo produttivo, e la scelta di una soluzione già presente per la gestione del laboratorio analisi e stress test dei prodotti, con l’aggiunta di una check list software per la gestione della qualità. La visibilità complessiva è garantita da un cruscotto di business intelligence per l’analisi dei dati globali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA