Accelerare la strategia di innovazione e digitalizzazione del gruppo assicurativo attraverso il cloud e le piattaforme condivise. E’ questo il primo obiettivo dell’accordo tra Generali e Accenture per raggiungere il quale le due aziende danno vita ad una nuova joint-venture. La società comune si chiamerà Group Operations Service Platform (Gosp) e lavorerà per ottimizzare i servizi in linea e allinearli con le esigenze di clienti, agenti e dipendenti del Gruppo, realizzando importanti sinergie tra le business unit.

L’accordo prevede la partecipazione di Accenture a Gosp con una quota minoritaria e ovviamente l’apporto di risorse di know-how in ambito di innovazione digitale e piattaforme cloud. Infatti, oltre a partecipare con una quota azionaria pari al 5%, Accenture metterà a disposizione di Gosp un team di 40 risorse dedicate, con know-specifico su trasformazione, change management e innovazione e focus su cloud, AI e big data.

Ottorino Passariello Generali
Ottorino Passariello, head of Group Operations & Processes del Gruppo Generali

Generali è tra i più importanti player a livello globale nel settore assicurativo e dell’asset management. Presente in 50 Paesi (72 mila i dipendenti e 61 milioni i clienti) per circa 69,7 miliardi di raccolta premi nel 2019, oltre che in Europa, il gruppo ha accresciuto la sua presenza soprattutto in Asia e America Latina, sfruttando la sua rete distributiva.

La partnership con Accenture nella nuova joint venture punta ora ad accelerare la digitalizzazione dei processi aziendali e l’adozione di un modello centrato sul cloud, per migliorare la collaborazione all’interno dei diversi ambiti del Gruppo.

Gosp in particolare lavorerà per introdurre una governance più centralizzata, per consentire il conseguimento di migliori risultati operativi ed economici per il gruppo, in particolare intervenendo sulle sinergie di costo e il miglioramento dei principali livelli di servizio, in linea con le aspettative digitali di clienti, agenti e dipendenti.

Gosp – spiega Ottorino Passariello, Head of Group Operations & Processes del Gruppo Generali rappresenta una nuova modalità di governo della tecnologia. ]…[ La joint venture è caratterizzata da una formula societaria innovativa nell’ambito dell’information technology e della trasformazione digitale nel settore assicurativo. Saremo in grado di dare un ulteriore importante impulso allo sviluppo innovativo dei processi digitali delle reti agenziali e dei dipendenti di Generali, con benefici anche per i nostri clienti”; per esempio proprio per quanto riguarda la distribuzione (agenzia) e i diversi ambiti del gruppo – quelli direzionali (sistemi di portafoglio) e quelli interni (sistemi di gestione) – attraverso un’infrastruttura comune e un know-how condiviso.

Fabio Benasso, presidente e AD Accenture Italia
Fabio Benasso, presidente e AD Accenture Italia

“In particolare – come spiega Jean-Marc Ollagnier Ceo Accenture Europe – adottando un modello cloud first, Generali sarà in grado di innovare rapidamente e su larga scala”. Accenture aiuterà il Gruppo “a creare ]…[prodotti e servizi assicurativi innovativi, ideati per adattarsi alle esigenze attuali dei clienti del mercato italiano e internazionale. Oltre a supportare Generali nella trasformazione digitale del business, attraverso questa partnership, favoriremo anche l’evoluzione della forza lavoro attraverso un programma di aggiornamento e perfezionamento delle competenze. È un esempio di come possiamo fornire valore a 360 gradi per i nostri clienti, per il loro target di business e per i propri dipendenti”. “Collaborare con gruppo Generali – specifica Fabio Benasso, presidente e amministratore delegato di Accenture Italia – ci consentirà di costruire un’eccellenza per l’intera industry, sia a livello nazionale che internazionale, in grado di far leva sulla piena valorizzazione delle capability di Accenture, sviluppate nei 60 anni di presenza in Italia e attraverso un network globale di centri d’innovazione]…[”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA