Tra le esigenze più sentite dalle aziende permettere ai lavoratori da remoto di accedere in sicurezza a tutte le applicazioni utilizzate per lavorare, e al proprio desktop remoto, indipendentemente da dove ci si trova, è senza dubbio tra le prime della lista. Come abbiamo analizzato in un recente contributo la strada percorribile non è solo quella dell’utilizzo di una VPN, anzi, scegliere in modo attento una soluzione di Virtual Desktop Infrastructure (Vdi) può riservare importanti vantaggi.

E’ la scelta che ha deciso di fare Ales (Arte Lavoro e Servizi Spa), con l’aiuto del partner tecnologico IET Spa. Ales è l’azienda interna del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo (MiBAC) chiamata a supportare le attività di conservazione e miglioramento del patrimonio culturale italiano. Il suo team è impegnato a migliorare le condizioni di utilizzo del patrimonio archeologico, artistico ed architettonico del paesaggio e degli archivi.

Ales si ritrova ad aver bisogno di una soluzione semplice e accessibile per offrire accesso sicuro alle applicazioni aziendali ad oltre 1.500 tra dipendenti e fornitori. La soluzione richiesta deve essere quindi in grado di supportare un’ampia gamma di dispositivi. Allo stesso tempo, l’azienda è chiamata anche ad adottare la soluzione più conveniente ed ha bisogno, prima della scelta, di un’approfondita azione esplorativa tra le diverse offerte del mercato. 

Ales confronta le principali soluzioni di virtualizzazione fino alla realizzazione del progetto con Parallels che – come spiega Francesco Pagano, responsabile dei servizi informatici di Ales“è proprio il risultato di un’analisi dettagliata di tutte le soluzioni presenti sul mercato che potessero soddisfare al meglio le esigenze dell’azienda”. Parallels RAS  (Remote Application Server) si rivela infatti la soluzione migliore in grado di supportare più tipi di applicazioni (Web, locali, desktop, file) e facilmente integrabile con i dispositivi esistenti e con quelli già in dotazione dei dipendenti.

Entra nei dettagli David Pignataro, Ceo di IET: “La soluzione Parallels RAS ha sorpreso per la semplicità di implementazione e ancora di più per la sua completezza, mentre altri fornitori devono utilizzare diverse soluzioni di terze parti, per arrivare ad ottenere una soluzione completa come quella implementata in Ales per il suo progetto di telelavoro”.

Il team IT di Ales con IET ha lavorato quindi per circa un anno alla progettazione fino a raggiungere il risultato finale desiderato di un’implementazione in linea con le attese e del tutto integrata con l’infrastruttura IT esistente. “Soprattutto – prosegue Paganosiamo rimasti impressionati dalla velocità e dalla semplicità di implementazione e di configurazione che hanno consentito di raggiungere gli obiettivi prefissati”.

Grazie all’assistenza del team di supporto di Parallels RAS dal progetto pilota l’intera piattaforma viene resa operativa in appena tre giorni. E Ales ha potuto implementare una politica di tipo Byod con relativa soddisfazione per i dipendenti e anche per l’azienda che beneficia della possibilità di estendere il ciclo di vita dell’hardware.  

Parallels RAS I vantaggi ottenuti da Ales con l'implementazione di Parallels RAS per l'accesso da remoto alle applicazioni
Parallels RAS I vantaggi ottenuti da Ales con l’implementazione di Parallels RAS per l’accesso da remoto alle applicazioni

Sono supportati da Parallels RAS i PC, i Mac e i dispositivi mobile dei dipendenti che possono sfruttare non solo il browser, la suite di Microsoft Office ma anche le applicazioni personalizzate di Ales. In particolare, tra le diverse funzionalità offerte, vengono apprezzate quelle relative al bilanciamento del carico a elevata disponibilità (Halb) per i gateway client protetti dalla soluzione Parallels, gli strumenti di monitoraggio e gestione dei client semplificata, e la facilità nella pubblicazione di desktop e applicazioni, grazie alla possibilità di gestire tutto da un’unica console, vantaggi importanti, esaltati ulteriormente nella nuova release disponibile da dicembre. 

Parallels RAS 18, i vantaggi della nuova release

Parallels RAS permette di distribuire applicazioni e desktop virtuali a qualsiasi dispositivo sul cloud, on-site, così come negli ambienti ibridi e multicloud in modo semplice e a costi contenuti. Ai Ceo e ai Cio serve una soluzione conveniente, flessibile e scalabile che il dipartimento IT possa implementare in poco tempo, indipendentemente dal fatto che sia con l’hosting online di Microsoft Azure o Amazon Web Services o sui server in un data center e/o in sede. E’ questo l’ambito in cui sono più evidenti i benefici della proposta Parallels RAS che permette di distribuire immediatamente desktop e applicazioni virtuali Windows a qualsiasi dispositivo, in modo che i lavoratori da remoto possano operare in modo semplice, sicuro e produttivo ovunque si trovino.

Parallels RAS permette di farlo indipendentemente dalla piattaforma ed offre la gestione thin-client integrata da un’unica interfaccia e su qualsiasi sistema operativo. Da dicembre è disponibile la nuova versione Parallels RAS 18 che semplifica ulteriormente l’esperienza utente per i service provider e le aziende.
La nuova release, attraverso l’integrazione dei contenitori profilo FSLogix, permette la gestione dei profili utenti, sono ora disponibili metriche di sessione avanzate e la possibilità di valutare l’esperienza utente, in modo da offrire al team IT la possibilità di una gestione ancora migliore delle sessioni.

Il Container Profile Microsoft, FSLogix, è la soluzione di gestione del profilo preferita del settore e Parallels RAS 18 è una delle prime soluzioni di desktop virtuale e di distribuzione delle applicazioni a integrarla. Questo significa riduzione dei tempi di accesso, diminuzione del traffico e dei carichi di elaborazione dei file da server, mitigazione concreta del rischio con tutti i vantaggi della centralizzazione nella gestione dei profili e dei controlli di archiviazione.  

Parallels RAS 18 porta in dote il controllo agile delle identità tramite FSLogix
Parallels RAS 18 porta in dote il controllo agile delle identità tramite FSLogix

La nuova versione porta in dote inoltre funzionalità di ottimizzazione automatica integrata per i carichi RDSH (Remote Desktop Session Host), VDI o Windows Virtual Desktop per una distribuzione efficiente e snella di app e desktop ed un nuovo portale di gestione basato sul Web.

Per quanto riguarda il primo punto con Parallels RAS 18 è possibile distribuire cloni a partire da modelli, utilizzati come RD session host o VDI, non solo allo storage condiviso a livello centrale come le reti SAN, ma anche ai dischi locali di più host Microsoft Hyper-V indipendenti. Il modello viene distribuito allo storage locale degli host Microsoft Hyper-V specificati, in modo che i cloni possano risiedere nella stessa posizione di archiviazione locale. Con un livello di flessibilità elevato e relativo risparmio sui costi perché il ridimensionamento si può realizzare anche tramite l’aggiunta di altri provider di Microsoft Hyper-V nella lista di distribuzione prevista dei provider di modelli. 

La console di Parallels RAS 18 fornisce agli amministratori IT poi un punto di vista unificato sulla gestione del carico di lavoro, che estende e semplifica le capacità Virtual Desktop di Windows, integrando la gestione di tutte le risorse e dei carichi di lavoro.

E’ facilitata l’amministrazione degli ambienti, degli utenti, delle sessioni e dei processi, ma soprattutto è possibile sfruttare l’automazione e lo snellimento delle routine amministrative utilizzando strumenti dedicati. E tra le funzionalità innovative meritano l’accenno puntuale la possibilità di l’accesso ultrarapido tramite il pre-avvio delle sessioni, la funzionalità drag and drop, il recupero accelerato dei file, la stampa e la scansione universali.

In uno scenario in cui anche gli amministratori IT è richiesta più flessibilità ed essi si trovano a dover supportare un numero più elevato di richieste, proprio in relazione all’incremento del telelavoro, ecco che con Parallels RAS 18 viene introdotto un moderno portale di configurazione e gestione basato sul Web con funzionalità avanzate ed ampliate rispetto allo strumento precedente (Helpdesk Tool).

Con Management Portal – accessibile anche da mobile per implementare configurazioni ed attività – ora sono più agili distribuzione, gestione e configurazione a livello centralizzato dei componenti fondamentali di Parallels RAS (RD Session Host, Publishing Agent e Secure Client Gateway), e sono possibili in modo ancora più puntuale la gestione delle sessioni utente ed il monitoraggio.

Lo strumento di valutazione dell’esperienza utente fornisce all’amministratore una misura quantitativa indicativa dell’esperienza reale calcolando il tempo trascorso tra l’interazione dell’utente con la risorsa pubblicata e la risposta corrispondente, tenendo conto di tutti i fattori che influenzano l’esperienza utente con la disponibilità di metriche per esempio relative a latenza e qualità della rete, disponibilità e utilizzo della larghezza di banda, modalità di connessione e flusso, metodi di autenticazione utilizzati, analisi dei dati in entrata ed in uscita.

La nuova release, da questo punto di vista, ben esprime l’attenzione al miglioramento dell’esperienza utente, ma anche l’intenzione di semplificare il lavoro dei team IT in un ambito, quello dell’accesso remoto alle app e al desktop che probabilmente non ha mai riscontrato in precedenza un’attenzione maggiore e che ora si rivela decisamente sfidante.   

© RIPRODUZIONE RISERVATA