L’uso di big data e business analytics rappresenta uno degli aspetti più strategici del settore dell’auto degli ultimi anni. Un’opportunità per le case automobilistiche che riconoscono l’importanza dei dati per creare valore sull’intera catena produttiva. Gli analytics permettono infatti di raggiungere con maggiore facilità tutti gli obiettivi di business aziendali attraverso l’ottimizzazione dei processi e il risparmio sui costi, la riduzione dei margini di errore e il miglioramento della qualità del prodotto, andando a meglio interpretare le esigenze dei clienti.

I player del settore automotive, oltre a ripensare le proprie strategie di business, devono acquisire competenze tecnologiche adeguate facendo leva su nuove alleanze. Bmw Group in questa ottica avvia una collaborazione a livello globale con Amazon Web Services per rendere più veloce l’innovazione dell’azienda, ponendo la data analysis al centro dei processi decisionali. 

Bmw e Aws, talenti a fattor comune

Nell’ambito della collaborazione, Bmw prevede di migrare verso Aws i dati da tutte le unità commerciali e le operazioni in oltre 100 paesi. La migrazione comprende una serie di sistemi IT e database per funzioni come vendite, produzione e manutenzione, per aumentarne l’agilità, oltre a investimenti nella formazione. Le due società si impegnano infatti a migliorare le competenze e consentire ai dipendenti di Bmw di applicare meglio dati e analisi nei loro ruoli e trarre vantaggio dalle ultime tecnologie cloud. Con il supporto di Aws Training and Certification, Bmw prevede in particolare di formare fino a 5.000 ingegneri del software affiliati all’azienda, di cui oltre 2.000 certificati sui servizi Aws, con particolare attenzione all’apprendimento automatico e all’analisi dei dati. 

Alexander Buresch, Cio e senior vice president, Bmw Group IT
Alexander Buresch, Cio e senior vice president, Bmw Group IT

“Bmw Group sta guidando la digitalizzazione e l’innovazione nell’industria automobilistica – dichiara Alexander Buresch, Cio e senior vice president, Bmw Group IT -. Stiamo rendendo i dati un elemento centrale del nostro modo di lavorare e non vediamo l’ora di collaborare con Aws per unire i nostri talenti, continuando ad elevare il livello di innovazione tra le case automobilistiche, offrendo nuove esperienze ai nostri clienti in tutto il mondo”.

Aws, si parte dal Cloud Data Hub

Entrando nel dettaglio del progetto, Bmw lavora per espandere un data lake a livello aziendale basato su Amazon Simple Storage Service (Amazon S3), denominato Cloud Data Hub, che fornisce ai dipendenti di Bmw un’immagine operativa unica dell’intera organizzazione e un punto di partenza per gil sviluppi futuri. Dal Cloud Data Hub, i dipendenti possono accedere a tutti i servizi Aws, tra cui Amazon SageMaker, il servizio che aiuta sviluppatori e data scientist a creare, addestrare e distribuire modelli di machine learning rapidamente nel cloud e nell’edge, per elaborare, interrogare e arricchire petabyte di dati tecnici, di produzione, di vendita e sulle prestazioni dei veicoli.

Anche i partner di Bmw, come concessionarie di automobili, fornitori e società tecnologiche, possono fornire i dati di funzionamento e manutenzione dei veicoli al Cloud Data Hub e trarre vantaggio dalle intuizioni guidate dal machine learning. Ad esempio, Bmw può applicare l’apprendimento automatico per prevedere la domanda per la gamma di modelli di veicoli su scala mondiale e ottimizzare la pianificazione delle unità di vendita, produzione e acquisto.

I due gruppi collaborano anche su prodotti e soluzioni per migliorare le prestazioni operative e aumentare la trasparenza nella catena di fornitura. La piattaforma PartChain di Bmw utilizza servizi Aws come Amazon Elastic Kubernetes Service (Amazon Eks) in combinazione con strumenti di gestione blockchain open source per migliorare la tracciabilità delle parti automobilistiche e delle materie prime in tutta la complessa catena di fornitura globale dell’industria automobilistica. Ciò consente al gruppo tedesco di collegare parti e veicoli specifici per effettuare indagini sui difetti, oltre a convalidare la provenienza dei materiali e la loro sostenibilità. In uso presso la casa automobilistica anche Amazon SageMaker per esaminare i dati dei sottosistemi dei veicoli, sfruttando l’apprendimento automatico per prevedere le prestazioni delle parti, consigliare in modo proattivo la manutenzione e informare i fornitori di parti di potenzialmente problematiche per migliorarne la qualità.

Bmw - catena di produzione
L’uso dei data analytics nella catena di produzione di Bmw con il supporto di Aws

Linguaggio naturale e chatbot per la CX

Sulla base del progetto, Aws Professional Services e i data scientist del Bmw lavorano con i dipendenti di Bmw per identificare le sfide aziendali, valutare le tecnologie emergenti e sviluppare nuove soluzioni abilitate per il cloud per l’industria automobilistica. Le aziende prevedono ad esempio di sviluppare una soluzione di elaborazione del linguaggio naturale ottimizzata per la terminologia utilizzata nell’industria automobilistica, in grado di estrarre, elaborare e tradurre automaticamente i dati da diverse fonti di testo come i report delle fabbriche, i social media e le chatbot al servizio della customer experience per fornire una visione completa delle criticità nelle operazioni del gruppo e identificare approfondimenti rilevanti per il servizio clienti, il marketing, la conformità, la manutenzione predittiva e le funzioni correlate. 

Matt Garman, vice president of Sales & Marketing, Amazon Web Services
Matt Garman, vice president of sales & marketing, Amazon Web Services

“Aws fornisce una suite completa di offerte cloud che può aiutare le case automobilistiche a costruire applicazioni che toccano ogni punto del percorso del cliente – commenta Matt Garman, vice president of Sales & Marketing, Amazon Web Services -. Combinando l’esperienza nel settore di Bmw Group con le potenzialità di Aws nel cloud, stiamo espandendo il nostro impatto in tutto il settore automobilistico, in modo che le parti interessate, dai produttori di componenti ai meccanici, possano beneficiare di maggiore visibilità e approfondimenti. Man mano che le aspettative dei clienti evolvono insieme alle tecnologie automobilistiche, il comparto può contare su Aws per cogliere le opportunità e che si aprono in settori come quello dei veicoli elettrici e autonomi, il ridesharing e i data service”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA