La novità era nell’aria da un po’ e viene ora annunciata ufficialmente: WhatsApp entra anche all’interno delle aziende nella sua versione Business.

WhatsApp Business, scaricabile da Google Play Store, è già disponibile in Italia, così come in Indonesia, Messico, Regno Unito e Stati Uniti; nelle prossime settimane arriverà man mano in altri paesi del mondo.

L’applicazione, disponibile anche in modalità Web e quindi utilizzabile su pc, prevede una serie di nuove funzionalità che hanno la finalità di semplificare la comunicazione tra imprese e clienti. Tra queste, la possibilità di evidenziare il profilo dell’azienda, recuperando facilmente informazioni utili come la descrizione dell’attività, l’indirizzo fisico, l’email e il sito web; strumenti di messaggistica, che consentono, per esempio, di utilizzare le risposte rapide per far fronte in tempo reale alle domande più frequenti, messaggi di benvenuto per presentare le attività aziendali ai nuovi clienti, o messaggi d’assenza; statistiche sui messaggi per individuare le migliori strategie di marketing, attraverso il controllo di dati statistici, come ad esempio il numero di messaggi letti.
L’account business sarà identificabile dagli utenti e si distinguerà dagli altri utenti della chat perché avrà un segno distintivo per gli account confermati.

Gli attuali utenti WhatsApp possono continuare ad usare la loro applicazione senza scaricarne una nuova, continuando a gestire i messaggi, inclusa la possibilità di blocco o segnalazione di spam.

Si tratta solo di un primo passo nella stretegia di diversificazione del business da parte di WhatsApp, come dichiara la stessa azienda. E anche le indiscrezioni dicono infatti che il prossimo step potrebbe essere l’arrivo di WhatsApp Pay, con cui la nota chat, potendo contare sul potenziale dei suoi 1,3 miliardi di utenti, vorrà cavalcare anche l’onda del mercato crescente dei pagamenti digitali.

WhatsApp, i dati
I numeri di WhatsApp
© RIPRODUZIONE RISERVATA