Con il boom delle soluzioni cloud, i grandi player del web stanno dando vita a strategie di mercato sempre più evolute, con l’obiettivo di accedere con più facilità ai clienti aziendali.

Si giocano in questa direzione le due maxi-alleanze strette da Google a qualche giorno di distanza, rispettivamente con Cisco e Salesforce.

Diane Greene, Ceo di Google Cloud
Diane Greene, Ceo di Google Cloud

L’accordo con Cisco ha l’obiettivo di generare sinergia fra i due gruppi per un’offerta di Cloud ibrido alle grandi aziende: l’offerta congiunta permetterà infatti ai Clienti di implementare, gestire e proteggere le applicazioni e i servizi in ambienti on-premise e sulla piattaforma Cloud di Google. “Vogliamo intercettare i Clienti ovunque si trovino nel viaggio verso la nuvola” ha commentato Diane Greene, Ceo di Google Cloud.

Quello con Salesforce, piccolo colosso del Cloud computing che sta conquistando sempre maggiore notorietà e mercato, è un accordo che permetterà alle due aziende di ampliare i servizi offerti in ambito Cloud: la partnership mira infatti all’integrazione fra diversi tool di Salesforce e la suite di Google, con licenze gratuite per i clienti Salesforce, che ha definito G Suite come fornitore di posta elettronica e produttività. Inoltre Salesforce utilizzerà la Cloud Platform come componente chiave per i suoi servizi di base in ottica di espansione internazionale delle infrastrutture aziendali.

La partnership integrerà anche Salesforce con Google Analytics, che collega dati di vendita, marketing e pubblicità su entrambe le piattaforme.

Si tratta di nuove alleanze che permettono ai due leader, rispettivamente del web e dell’IT, di lanciare la sfida ad altri player che da tempo hanno avviato collaborazioni in questa direzione, come quella tra AWS di Amazon e Microsoft Azure.

Pulsante "Pay With Google"
Pulsante “Pay With Google”

Big G si rafforza anche sull’e-payment, dove debutta Pay with Google, nuovo servizio di pagamento online che promette di velocizzare l’esperienza di acquisto, che si espande e diventa sempre più integrato con il mondo sia reale che digitale.
Di fatto, è stato messo online un software in grado di registrare carte di credito e di debito degli utenti direttamente sull’account Google e collegato a Google Play, ad YouTube, al motore di ricerca Chrome e ad Android Pay.

Il nuovo servizio è per ora disponibile negli USA e non si hanno informazioni sulla disponibilità in Italia, ma le sue funzionalità potrebbero arrivare anche da partnership con piattaforme come Deliveroo, Just Eat, Airbnb.

© RIPRODUZIONE RISERVATA