Econocom prosegue il suo piano di crescita economica attraverso una strategia di espansione e consolidamento sul mercato.
In linea con i driver di crescita del nuovo piano globale E for Excellence, il gruppo Econocom mette a segno una nuova acquisizione che rafforza la sua posizione di mercato, in particolare nel settore bancario e assicurativo, migliorando la relazione con clienti di rilevanza nazionale.
Il digital transformation designer acquisisce BDF, azienda italiana che opera nel settore dei managed services, dove è attiva da oltre 30 anni, che manterrà il suo assetto attuale sia in termini di occupati che di management, continuando ad operare in modo autonomo

BDF è un’azienda con un approccio proattivo al mercato, che anticipa le evoluzioni tecnologiche a favore dei propri clienti, con servizi personalizzabili: queste caratteristiche li rendono molto allineati alla filosofia Econocom – dichiara Enrico Tantussi, country manager Econocom Italia. – Il suo ingresso fa sì che le sinergie e la condivisione di competenze ci supporteranno nel raggiungimento degli obiettivi di crescita che ci siamo posti”.
Enrico Tantussi, country manager Econocom Italia
Enrico Tantussi, country manager Econocom Italia

Nuove competenze in banking e insurance 

Oltrea a una crescita dimensionale, l’ingresso di BDF in Econocom consente di acquisire competenze e know how negli ambiti banking ed insurance e di arricchire la propria abilità di rispondere con una governance integrata alle aspettative di competitività dei clienti.
Da parte sua BDF, entrando a far parte di un gruppo con skill trasversali, può espandere la propria presenza sul mercato. 
Così come avvenuto per le precedenti acquisizioni di Asystel e Bizmatica, BDF può beneficiare delle sinergie con Econocom in generale e con Asystel in particolare.

Giovanni Basaglia, proprietario di BDF, in seguito all’operazione viene confermato amministratore delegato insieme ad Emanuela Verzeni, amministratore delegato di Asystel Italia, mentre il presidente diventa Enrico Tantussi, country manager di Econocom Italia.

Obiettivo, crescita annua del 7% 

Dal punto di vista finanziario, i piani di Econocom prevedono un raddoppio dell’utile operativo ricorrente di gruppo entro il 2022 e un tasso di crescita medio annuo del fatturato del 7% circa nel periodo
In Italia Econocom ha chiuso il 2017 con un fatturato di 437 milioni di euro, in crescita del +19% rispetto al 2016. Grazie a questa operazione Econocom il gruppo potenzia la propria posizione sul mercato, arrivando a costituire insieme con Asystel un player da circa 100 milioni di euro di fatturato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA