I Los Angeles Clippers e il fornitore ufficiale della tecnologia di video tracking dell’NBA, Sound Spectrum, scelgono le soluzioni AWS (Amazon Web Services) per il cloud computing, l’AI e il machine learning.
Obiettivo, offrire un’esperienza immersiva completa durante le partite della squadra americana ora di proprietà di Steve Ballmer, l’ex Ceo di Microsoft

In pratica sia la squadra, sia Sound Spectrum, sfrutteranno i servizi di analytics e machine learning AWS per offrire e disporre di un’analisi del gioco avanzata che sia non solo al servizio del team, ma parte integrante della piattaforma Clippers CourtVision. Essa ha esordito durante questa ultima stagione di basket come soluzione in grado di migliorare l’esperienza e il coinvolgimento dei tifosi.
Spieghiamo nel dettaglio come lavora Second Spectrum e quindi cosa poi è in grado di offrire Clippers CourtVision.

Analisi dati spaziali 3D in real time

Alla base della raccolta delle informazioni elaborate ci sono centinaia di telecamere sfruttate in tutte le 29 arene NBA. Servono per raccogliere i dati spaziali 3D, inclusi posizioni e movimenti di palla e giocatore, che vengono archiviati e analizzati su AWS in tempo reale.

Con l’aiuto di una serie di servizi AWS, Second Spectrum utilizza tali dati per generare overlay di grafica e realtà aumentata sulle “trasmissioni” dei Clippers in tempo reale, offrendo agli utenti una vasta gamma di opzioni per la scelta del contenuto e della modalità di visione delle performance dei Clippers. Si tratta di funzioni che vanno dal layout live delle partite di basket, per offrire ai tifosi la perfetta comprensione delle azioni di gioco, alla migliore interazione possibile con la piattaforma, mentre ancora si svolge l’azione in campo. Per farlo Clippers CourtVision sfrutta gli AWS Elemental Media Services.

AWS Media Services
AWS Media Services – Come funzionano

Gli AWS Media Services servono a velocizzare e semplificare il trasporto, la preparazione, l’elaborazione e la distribuzione di trasmissioni e video. Questi servizi, che si pagano a consumo, comprendono l’infrastruttura video necessaria. Grazie all’integrazione con gli altri servizi AWS e le applicazioni di terzi si può arrivare ad avere a disposizione un set completo di strumenti per i flussi di lavoro video in diretta e on demand, qui si innestano i servizi come SageMaker.

Infatti Clippers CourtVision utilizzerà anche Amazon SageMaker per creare, addestrare e implementare statistiche basate sull’apprendimento automatico che appariranno su trasmissioni in diretta e video di giochi NBA su richiesta.

SageMaker infatti consente ai data scientist di creare, formare e distribuire rapidamente modelli di machine learning. Si tratta anche in questo caso di un servizio gestito che copre l’intero flusso di lavoro di machine learning, compreso il tagging e la preparazione all’analisi dei dati, la scelta di un algoritmo, e la sua ottimizzazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA