Colmare il gap tra le professionalità richieste dal mercato del lavoro e le competenze dei candidati. Lavorano in questa direzione The Adecco Group e Microsoft dando vita a PHYD, una piattaforma digitale che si proprone come punto di riferimento per i giovani che si affacciano al mondo del lavoro e per i professionisti che intendono ricollocarsi, sviluppando nuove competenze o aggiornando quelle acquisite.

La piattaforma, basata sul cloud computing e sulle tecnologie di intelligenza artificiale di Microsoft, è sviluppata in linea con gli obiettivi delineati da Ambizione Italia, un progetto di ecosistema avviato da Microsoft in collaborazione con i partner, che fa leva sulle opportunità offerte dall’intelligenza artificiale e sulla formazione avanzata per accelerare la trasformazione digitale in Italia. Il progetto si pone anche l’obiettivo di scattare una fotografia dello stato dell’occupabilità in Italia, evidenziando il grado di skill mismatch tra domanda e offerta nel mercato.

Mappatura e indice di occupabilità 

PHYD mette in relazione le competenze delle persone, indentificate attraverso percorsi di valutazione all’avanguardia, i loro obiettivi professionali, i dati di mercato e i requisiti degli annunci di lavoro, generando un indice di occupabilità individuale, ovvero un valore che indica quanto le competenze hard e soft sono apprezzate e spendibili nel settore di riferimento. A partire dalla mappatura effettuata e dall’indice di occupabilità, PHYD indirizza l’utente verso un programma di corsi volti a consolidare e aggiornare le competenze già acquisite e colmare il gap tra il proprio livello di esperienza e preparazione e quello richiesto dal mercato del lavoro.

Si parte dalle discipline STEM

Le prime professionalità mappate da PHYD sono quelle legate alle discipline Stem seguiranno nuovi profili occupazionali che richiedono competenze più umanistiche e via via saranno aggiunti tutti i profili occupazionali di tutti i settori.
Il primo target è quindi rappresentato da studenti che sono in procinto di entrare nel mondo ICT, come ad esempio figure tecniche e ingegneri informatici, matematici, digital e innovation manager.
Tra qualche settimana, partirà la mappatura dei percorsi di lavoratori e professionisti in qualsiasi fase della loro carriera che sentano l’esigenza di sviluppare nuove competenze o aggiornare quelle già possedute attraverso nuovi percorsi formativi.

PHYD si concretizza anche in uno spazio fisico – PHYDLAND – dotato di tecnologia Microsoft, che sarà aperto alla fine del 2019 a Milano e sul quale Adecco prevede un investimento di 4 milioni di euro. Il polo si prepara ad essere un contenitore d’innovazione e ospitare corsi, workshop, talk ed eventi, con un palinsesto che prevede l’intervento di personalità di spicco, imprenditoriali e manageriali, all’insegna della condivisione di esperienze e conoscenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA