“Scoperto” in occasione dell’emergenza sanitaria (in moltissime aziende italiane non era nemmeno lontanamente previsto), il tema del lavoro agile, dello smart working, è ora sulle scrivanie di tutte i manager che oggi toccano con mano come tanti dei loro timori sulla produttività dei dipendenti, e sull’effettiva validità dello strumento, fossero del tutto infondati. Certo, merito della buona volontà, ma anche degli aiuti offerti da una serie di tecnologie più che mature, a partire dalle soluzioni infrastrutturali in cloud e dalle applicazioni.
Per questo Vodafone Business e Microsoft Italia hanno siglato una partnership volta a studiare un approccio congiunto al mercato da sviluppare attraverso l’offerta di un portafoglio di soluzioni/servizi per abilitare le nuove modalità di lavoro, in sicurezza. Quindi certo soluzioni per lo smart working ma anche per la business continuity, con i servizi a supporto della produttività.

Aldo Bisio, Amministratore Delegato Vodafone Italia
Aldo Bisio, amministratore delegato di Vodafone Italia

Vodafone Business offre servizi che integrano le nuove tecnologie di connettività e convergenza, dal 5G al software defined network, proprio con le applicazioni che rispondono alle priorità di business delle imprese. Si tratta di soluzioni spesso messe in campo attraverso lo sviluppo diretto di piattaforme da parte dell’operatore ma anche sfruttando la creazione di un ecosistema di partner nazionali e internazionali.

Da qui l’estensione della partnership con Microsoft, oltre la collaborazione già in essere, basata su un’analisi congiunta delle esigenze del mercato italiano allo scopo di individuare le priorità dei clienti e le soluzioni più adeguate da offrire in modo integrato, anche alle Pmi, le meno sensibili fino ad oggi al tema del lavoro agile.

Aldo Bisio, Amministratore Delegato di Vodafone Italia: “L’emergenza che stiamo vivendo ha acuito l’importanza per il Paese di disporre di una infrastruttura di telecomunicazioni moderna e ha accelerato l’adozione di modelli digitali da parte di imprese e amministrazioni]…[. La partnership appena siglata consolida la relazione strategica con Microsoft e rafforza ulteriormente la nostra capacità di abilitare nuovi modelli operativi attraverso soluzioni integrate, che arricchiscono i servizi evoluti di Vodafone con le piattaforme digitali Microsoft”

Insieme le due aziende svilupperanno le soluzioni necessarie a supportare le imprese che deisderano digitalizzare il lavoro. Concretamente si pensa all’integrazione dei prodotti Microsoft – Microsoft 365, Teams e Surface – con i servizi di connettività e IoT di Vodafone resi disponibili con un approccio tipicamente AaS secondo le esigenze specifiche dei clienti, affiancati da esperti di digitalizzazione.

Partnership estesa in cloud

La partnership in verità va oltre perché è esplicita intenzione coniugare la proposta appena espressa con un’integrazione in ambito cloud. Le aziende potrebbero disporre dell’infrastruttura di private cloud di Vodafone “estesa” al public cloud di Microsoft, su Azure. Questo per offrire i vantaggi della scalabilità tipici del modello ibrido, permettere alle aziende di assegnare alle risorse su cloud private i carichi di lavoro più critici ma poter anche attingere alla flessibilità o a risorse importanti per esempio per l’analisi dei dati e l’utilizzo dell’AI tipiche del cloud pubblico.

Silvia Candiani, amministratore delegato di Microsoft Italia
Silvia Candiani, amministratore delegato di Microsoft Italia

Tocca così l’argomento Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia: “]…[Puntiamo a sviluppare servizi congiunti e a raggiungere capillarmente le realtà sul territorio per rispondere alle loro esigenze e il cloud rappresenta uno straordinario abilitatore e in questo modo intendiamo renderlo più vicino a tutti ed estenderne la portata applicativa, che si tratti di smart working, analisi dei dati o digitalizzazione dei processi di business”.

Considerato il respiro business della proposta, oltre a strumenti per il lavoro smart, quindi connettività e Microsoft 365 e al cloud, le due aziende vorrebbero sviluppare anche una serie di servizi per la digitalizzazione dei processi a partire da Dynamics 365 che integra applicazioni di business di Crm ed Erp con le soluzioni per la data analytic. E’ allo studio infine anche la realizzazione di applicazioni per specifici settori sfruttando le Power Apps Microsoft.

© RIPRODUZIONE RISERVATA