IBM e Vodafone Business rafforzano la loro ventennale collaborazione avviando una joint venture commerciale che si pone a supporto dei processi di digital tranformation delle aziende europee favorendo l’adozione del multicloud.

L’iniziativa congiunta – con una previsione di durata di otto anni ed un impegno economico di 480 milioni di euro – dà vita ad una nuova realtà operativa dalla prima metà del 2019, progettata quindi per agire come una startup. Obiettivo è la fornitura di tecnologie open e flessibili per consentire alle aziende una migliore gestione dei dati e delle applicazioni, il loro libero flusso all’interno delle loro organizzazioni, in sicurezza e integrando multiple cloud, per affrontare i nuovi scenari che vedranno sempre più protagonisti Artificial Intelligence, 5G, Edge e Software Defined Networking.

Soluzioni congiunte e calate in nuovi mercati

L’unione delle tecnologie di Vodafone in ambito IoT, 5G e edge computing unite a quelle multi cloud, di industria e di servizi di IBM, consente lo sviluppo congiunto di nuove soluzioni digitali. 
Nell’ambito della partnership commerciale, i clienti di Vodafone Business hanno infatti accesso al portafoglio completo delle offerte cloud di IBM e delle tecnologie open. Nuove soluzioni e servizi digitali vengono creati utilizzando le più recenti metodologie Agile. Come parte dell’accordo, IBM fornisce servizi gestiti all’unità cloud e hosting di Vodafone Business; le capacità cognitive di IBM vengono messe a supporto dell’ottimizzazione, automazione e maggiore efficacia degli ambienti cloud della clientela.

Ginni Rometty, CEO di IBM
Ginni Rometty, CEO di IBM

I settori di applicazione della nuova offerta congiunta sono molteplici e trasversali, spiega Ginni Rometty, CEO di IBM: “IBM ha sviluppato funzionalità cloud ibride al servizio del settore, intelligenza artificiale e sicurezza supportate dall’esperienza – afferma Ginni Rometty, CEO di IBM -. Insieme, IBM e Vodafone useranno la potenza del cloud ibrido per integrare in sicurezza le applicazioni aziendali chiave, promuovendo l’innovazione di prossima generazione, dall’agricoltura al retail“.
Viene portato l’esempio concreto di una piattaforma petrolifera, dove la mancanza di connettività e la diversità dei sistemi IT rendeva in passato difficoltosa intraprendere percorsi innovativi; oggi, sfruttando l’edge computing e le tecnologie IoT di Vodafone che operano in sincronia con le nuove applicazioni AI di IBM sempre più calate nella realtà, gli ingegneri sono in grado di individuare e risolvere i guasti sulle apparecchiature in pochi minuti anziché in ore, evitando potenzialmente milioni di euro in perdita di produttività.

Nick Read, CEO di Vodafone
Nick Read, CEO di Vodafone

“Vodafone ha stabilito il proprio business nel cloud per aiutare i clienti a competere nel mondo digitale – afferma Nick Read, CEO di Vodafone -. Questa iniziativa strategica con IBM ci permette di concentrarci sulle nostre specializzazioni nelle tecnologie fisse e mobile, combinando allo stesso tempo l’esperienza di IBM nel multi cloud, nell’intelligenza artificiale e nei servizi. Attraverso questa nuova partnership commerciale accelereremo il nostro percorso di sviluppo, aumentando il coinvolgimento dei clienti e promuovendo al contempo una migliore gestione dei processi grazie alla semplificazione nel nostro business”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA