La strategia di investimento di DATA4 punta a consolidare il posizionamento del gruppo come operatore di data center di riferimento per aziende, carrier, ISP e cloud provider che chiedono connessioni più efficaci con i network nazionali e internazionali di gestione del traffico dati.

Il gruppo offre soluzioni a partire dalla colocation di un singolo rack fino alla progettazione e costruzione completa di infrastrutture dedicate ed ha al suo attivo 15 datacenter distribuiti tra Francia, Italia e Lussemburgo, con un’area tecnica totale di 27.000 m2 di sale IT.

Proseguendo nel programma di espansione, DATA4 sigla una nuova partnership con Nlyte Software, azienda che opera nelle soluzioni DCIM (datacenter infrastructure management) per fornire informazioni in tempo reale sulle infrastrutture presenti nei data center, ridurre i rischi operativi e fornire servizi a valore per i clienti della colocation. La soluzione di Nlyte va oltre la gestione dell’infrastruttura, potenziando le capacità degli operatori nello sviluppare il proprio lavoro più efficacemente, sincronizzando informazioni e attività verso altri sistemi che si basano su accurate informazioni relative alle infrastrutture fisiche (per esempio, sistemi BMS e ITSM).

La partnership tra DATA4 e Nlyte vede anche la collaborazione di Straton IT, System Integrator francese che sarà il provider di riferimento per le fasi di deployment in tutta Europa per assicurare un agevole rollout della soluzione.

Moshe Benjo, vp & head of sales EMEA di Nlyte
Moshe Benjo, vp & head of sales EMEA di Nlyte

“Il mercato dei datacenter sta vivendo una grande evoluzione. I manager stanno affrontando sfide in termini di complessità, costi, e non sono sempre in grado di stare al passo con le esigenze. Coloro che non stanno adottando soluzioni DCIM per i propri asset infrastrutturali, devono affidarsi a operatori più rapidi nel creare facilities di colocation più efficienti ed efficaci e a data center privati – dichiara Moshe Benjo, vp & head of sales EMEA di Nlyte -. Nlyte vuole collaborare per potenziare i rispettivi business e quelli dei clienti, per operare con più agilità, riducendo anche i costi. Insieme risolveremo le esigenze mission critical dei clienti di DATA4 migliorando la comprensione in tempo reale della loro efficacia operativa”.

Il gruppo francese migliora così l’efficienza delle prestazioni e la trasparenza, rendendo visibile il “black box” dei propri datacenter per mostrare una visione in tempo reale dei propri asset; contestualmente, il gruppo aumenta l’efficienza e amplia l’offerta dei servizi.
Il progetto vede infatti DATA4 e i propri clienti passare da una gestione manuale di processi e registrazioni ad operazioni automatizzate e in tempo reale per gestire tutte le proprie infrastrutture.

Assicurare il 100% di continuità di servizio

Le soluzioni offerte da Nlyte saranno connesse con i diversi BMS (Building Management Systems) e con altri sistemi presenti nei datacenter di DATA4 senza interruzione di servizio, attraverso l’architettura open di Nlyte.

L’alleanza con Nlyte fornisce ai clienti un’offerta di software-as-a-service per migliorare efficienza, agilità e trasparenza. Tra i vantaggi, la possibilità di affidarsi non solo ad un singolo datacenter, di usare la colocation, il public cloud e l’on-premise per il monitoraggio di ciò che succede nelle loro infrastrutture IT, in colocation, in Cloud o presso le proprie facilities, da remoto e in tempo reale.

Jérôme Totel, vp product development & sales engineering di DATA4 Group
Jérôme Totel, vp product development & sales engineering di DATA4 Group

“Con Nlyte abbiamo l’obiettivo di trasformare i servizi che i clienti si aspettano dai loro fornitori di datacenter e fornire trasparenza in tempo reale e capacità di analisi per prendere, on demand, le migliori decisioni – commenta Jérôme Totel, vp product development & sales engineering di DATA4 Group -. La soluzione di Nlyte permetterà ai nostri clienti di essere più flessibili, meglio informati e più efficienti. Stiamo integrando Nlyte in tutti i nostri 15 datacenter europei e il nostro obiettivo è assicurare il 100% di continuità di servizio nel corso dell’implementazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA