Con Smart Hub, Wolters Kluwer permette di semplificare i processi legati all’obbligo di fatturazione elettronica. Si tratta infatti di una soluzione di integrazione con il portale del commercialista che non richiede la necessità di migrare verso nuovi applicativi per la gestione del processo di fatturazione.

Dal primo gennaio 2019 la fatturazione elettronica B2B è diventata obbligatoria per tutti i titolari di Partita Iva. Sono coinvolte circa 5 milioni di realtà di ogni dimensione e si tratta di una vera e propria occasione per accelerare la trasformazione digitale del comparto produttivo italiano.

Pur rappresentando un’ottima leva per portare il Paese alla digitalizzazione di uno dei processi cardine nella vita aziendale, l’obbligo ha incontrato non poca resistenza anche per la presenza sul mercato di applicativi per la gestione dell’e-fattura non in grado di dialogare perfettamente con il Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate (SDI).

Fatturazione elettronica – Smart Hub è il servizio in webdesk, che permette alle aziende, clienti dello studio commercialista, di importare le fatture in formato XML FE prodotte dai propri gestionali

E se da un lato gli studi dei commercialisti si sono per tempo adeguati agli standard imposti dall’obbligo normativo, dall’altro per le aziende clienti degli studi professionali risulta oneroso migrare i gestionali in uso verso la tecnologia richiesta dallo SDI.

In questo vuoto di offerta si colloca la soluzione Smart Hub di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia il cui obiettivo è di collocarsi come un hub di integrazione, in grado di aiutare i commercialisti nel risolvere le problematiche di disallineamento con le fatture emesse dai propri clienti attraverso gestionali non interfacciati con il Sistema di Interscambio.

Smart Hub, cos’è e come funziona

Smart Hub è un servizio pensato per i clienti dello studio professionale, per supportarli nella gestione della fatturazione elettronica. Il servizio si integra con il portale di collaborazione del commercialista, e l’hub consente l’import automatico delle fatture in formato XML FE (standard compliant) prodotte dagli applicativi dei clienti.

La soluzione, inoltre, invia i documenti al Sistema di Interscambio e, sempre in automatico, ne gestisce gli esiti.

Smart Hub consente anche di ricevere fatture elettroniche passive, garantendo una gestione ottimizzata end-to-end del processo di fatturazione elettronica.

L’azienda cliente beneficia di un immediato risparmio, perché non è tenuta a sostituire il gestionale utilizzato, inoltre gode della possibilità sia di inviare massivamente la documentazione nel formato XML sia di riceverla (attraverso il Codice Destinatario Wolters Kluwer).

Allo stesso tempo Smart Hub permette al commercialista un controllo puntuale sui documenti innalzando il livello di efficienza del processo di fatturazione, anche quando l’emissione del documento avviene con una soluzione terza che non risponde ai requisiti previsti dalla normativa.

I vantaggi conseguibili sia per lo studio commercialista che per l’azienda cliente sono molteplici: se il primo può beneficiare di un elevato livello di fidelizzazione della propria base clienti, oltre che realizzare un controllo puntuale ed efficiente sull’intero processo, le aziende clienti sono agevolate nell’adempiere agli obblighi, individuando in Wolters Kluwer un partner cui affidarsi per fronteggiare l’eventuale complessità derivante dall’adeguamento alle nuove normative.

Pierfrancesco Angeleri, managing director di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia
Pierfrancesco Angeleri, managing director di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia

L’interfaccia grafica intuitiva di Smart Hub e un’esperienza utente semplificata e ottimizzata sono ulteriori punti di forza della soluzione e contribuiscono ulteriormente a semplificare il processo di comunicazione con lo SDI, favorendo il percorso di trasformazione digitale del comparto auspicato dalla normativa.

Pierfrancesco Angeleri, managing director di Wolters Kluwer Tax & Accounting Italia, evidenzia le potenzialità intrinseche della soluzione sviluppata: “L’efficacia degli strumenti digitali si evidenzia proprio quando non obbliga le parti in causa, commercialista e cliente, all’uniformità strumentale. In accordo con il nostro principio di trasformare le interazioni con i nostri clienti in una lunga e continua esperienza incentrata esclusivamente sulle loro necessità e investendo in nuove tecnologie e competenze per consentire un’esperienza digitale end-to-end, possiamo dire che «Smart Hub» è l’esempio concreto della trasformazione digitale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA