Wiit è tra i principali attori italiani ad operare nel mercato dei servizi di cloud computing. L’azienda è focalizzata sull’erogazione di servizi continuativi di hybrid cloud e hosted private cloud per le applicazioni critiche. Con un’operazione da oltre 50 milioni di euro (la chiusura dell’operazione è prevista per il 30 settembre 2020) l’azienda ha sottoscritto un accordo per l’acquisto del 100% del capitale sociale di Myloc managed IT AG una società tedesca provider di servizi cloud e colocation, per le imprese e i privati, il cui capitale è detenuto completamente da Virtualminds AG, controllata del gruppo Prosiebensat.1.

In particolare Myloc si qualifica come società specializzata nell’attività cloud, dotata di un data center di proprietà localizzato a Düsseldorf ed opera sul mercato tedesco fornendo servizi di managed hosting, private e public cloud e server hosting. Lo scorso anno ha registrato ricavi pari a 16,2 milioni di euro, con Ebitda pari a 7,4 milioni di euro (4,2 milioni di euro l’Ebit).

Modello di business e competenze di Myloc ne fanno un punto di riferimento per i servizi di colocation e hosting provider in Germania e, per tale ragione, si prevede che l’operazione consentirà a Wiit di generare fin da subito un notevole potenziale di sviluppo sul mercato tedesco. Si tratta per Wiit della prima acquisizione a livello internazionale.

Per l’operazione Wiit ha sottoscritto un amendment del contratto di finanziamento in essere con il pool di banche finanziatrici, Intesa Sanpaolo e Banco Bpm, ai sensi del quale si prevede l’erogazione di un’ulteriore linea di credito a termini e condizioni sostanzialmente analoghi a quelli applicati alle altre linee già in essere. I tre managing directors di Myloc proseguiranno la loro attività in continuità con il passato per un periodo di almeno due anni, con l’obiettivo di gestire l’integrazione del business di Myloc nel gruppo Wiit e continuare a sviluppare il mercato tedesco.

Come spiega Friedrich Thoma, executive vice president Group Strategy & Corporate Development di Prosiebensat.1 Media SE: “Il business di Myloc ha vissuto uno sviluppo significativo negli ultimi anni. Tuttavia, essendoci focalizzati sull’entertainment, il nostro core business, non siamo più il punto di riferimento in termini di erogazione di servizi di hosting e infrastructure“. In Wiit, Myloc trova quindi l’acquirente necessario per internazionalizzare e sviluppare ulteriormente il business. 

Alessandro Cozzi, AD di Wiit
Alessandro Cozzi, AD di Wiit

Wiit individua quindi la Germania come mercato chiave per lo sviluppo futuro e intende sviluppare i mercati internazionali a partire da questo mercato. “Questa acquisizione, la prima fuori dall’Italia e in un mercato caratterizzato da un grande potenziale come le Germania, rientra nella strategia dichiarata in fase di quotazione e rappresenta un passo fondamentale per la nostra crescita, dopo due anni di acquisizioni e di consolidamento sul mercato italiano del gruppo. – spiegano Alessandro Cozzi, AD, e Francesco Baroncelli, chief M&A & head of New Markets di Wiit – ]…[ Un “transformational” deal, che ci permette di iniziare a diventare un player europeo e aumentare ulteriormente la nostra massa critica. Secondo il management di Wiit “Il modello di business di Myloc è perfettamente in linea con quello dell’azienda, caratterizzato dal 90% di ricavi ricorsivi e capace di accogliere i futuri servizi a valore aggiunto che svilupperemo sul mercato, oltre ad avere una profittabilità e generazione di cassa allineati a Wiit stand alone”.

Tra gli asset, Myloc vanta 5 data center con oltre 2.000 mq di spazio nel quartier  generale a Düsseldorf, ed un sito di disaster recovery e business continuity nella sua sede secondaria. Chiudono i manager: Myloc è guidata da un management team giovane e di grande esperienza. Il nostro piano di crescita continuerà in questa direzione con grande focus anche su altri Paesi europei oltre all’ulteriore consolidamento del mercato italiano”. 

Tra gli obiettivi inoltre ampliamento, intensificazione e diversificazione dell’offerta per l’erogazione di servizi di  IT e, in particolare, dei servizi continuativi di data center hosted private e hybrid cloud per aziende. Wiit intende quindi attuare la strategia di investimento, di crescita e di sviluppo per il gruppo, con l’espansione delle proprie attività sia mediante la crescita  organica per linee interne sia mediante la crescita per linee esterne. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA