C’è una stretta relazione tra le aziende che investono nella loro trasformazione tecnologica e la loro crescita di fatturato.
E’ quanto emerge da una ricerca condotta a livello globale da Enterprise Strategy Group (ESG), per conto di Dell EMC, che ha evidenziato quanto la maturità dei processi di digitalizzazione impatti in modo considerevole sulla competitività di una azienda permettendole di innovare e di differenziare anche il business. Ma non ancora di tutte.

Marco Fanizzi, VP & General Manager Enterprise Sales di Dell EMC Italia
Marco Fanizzi, VP & General Manager Enterprise Sales di Dell EMC Italia

Di fatto “lo scenario di business attuale è composto da alcune aziende ormai in grado di usare la tecnologia in maniera innovativa – precisa Marco Fanizzi, VP & General Manager Enterprise Sales di Dell EMC Italia -. Ma per far sì che il proprio business continui a essere sostenibile e competitivo nel mondo digitale, le aziende devono lavorare sull’implementazione di strategie concrete di trasformazione IT, in grado di migliorare i processi e rafforzare le competenze necessarie a soddisfare i bisogni di un cliente sempre più evoluto e connesso”

Lo scenario globale fa ben sperare e in Italiastiamo vedendo una significativa propensione al digitale”, anche se c’è ancora poca comprensione sul come, per meglio capire gli impatti concreti della trasformazione IT sul business delle aziende.

La ricerca ESG 2018 – IT Transformation Maturity Curve, condotta su un panel di 4.000 decision-maker a livello mondiale, ha proprio l’obiettivo di spronare al cambiamento con dati incoraggianti che evidenziano come il 94% delle aziende nella fase matura del percorso di trasformazione IT abbia raggiunto gli obiettivi di fatturato 2017, rispetto al 44% delle aziende che non hanno avviato il percorso di trasformazione digitale o sono solo agli albori.

Filippo Ligresti, VP & General Manager Commercial Sales di Dell EMC
Filippo Ligresti, VP & General Manager Commercial Sales di Dell EMC

Aziende che hanno migliorato sia la velocità con cui sono in grado di fare business (20 volte più reattive) sia la competitività nell’81% dei casi (questa percentuale era del 71% nell’anno precedente). “La correlazione tra fase di maturità della trasformazione digitale e miglioramento delle performance economiche aziendali è elemento particolarmente rilevante, che può rappresentare un ulteriore stimolo per accelerare il processo di digitalizzazione in corso anche a livello italiano” incalza Filippo Ligresti, VP & General Manager Commercial Sales di Dell EMC Italia. 

Gli impatti della digital transformation sulle aziende in termini di differenziazione del business, innovazione e crescita sono anche misurati dalla velocità in cui l’azienda è in grado di prendere decisioni: il 72% delle aziende trasformate è in grado di decidere con maggiore cognizione di causa, facendo leva sull’analisi dei dati, mentre  solo il 4% delle aziende non trasformate riesce a farlo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA