La consociata italiana di NTT Data, multinazionale giapponese dell’IT, ha annunciato che nei suoi piani di sviluppo nel nostro Paese è previsto l’inserimento, nell’arco dei prossimi 12 mesi, di 1.000 nuove risorse da destinare alle sedi di Milano e Roma.
L’obiettivo è fare fronte all’aumento della richiesta di progettazione e servizi e per garantire un elevato livello di eccellenza tecnologica e competenze di alto livello.

I profili da individuare sono diversi e vanno dallo sviluppo software alla cyber-security alle aree emergenti quali Intelligenza Artificiale, IoT, Augmented Reality e Virtual Reality. Prevista anche una speciale linea di sviluppo per le risorse dedicate a e-commerce, mobile e online, Big Data e Analytics.
Le nuove risorse si affiancheranno agli oltre 3.000 collaboratori già in organico, di cui 1.300 assunti negli ultimi tre anni e mezzo, indirizzati soprattutto negli ambiti dell’Innovazione e della Sicurezza.

Una crescita già intrapresa anche al sud

Nel recente passato, NTT Data ha già investito per ingaggiare nuove risorse in tutte le sedi del gruppo in Italia, in special modo al sud, tra Cosenza e Napoli. Il polo del capoluogo calabrese è diventato in particolare nel corso degli anni simbolo dell’eccellenza italiana nel mondo, attestandosi come la sede che ha proposto il maggior numero di idee innovative all’interno del gruppo.
NTT DATA Italia si dichiara anche impegnata a sostenere la presenza femminile in azienda, dove le donne rappresentano il 30% circa dell’organico, a sostegno del principio che “la diversità è per l’azienda un valore”“Il 50% delle assunzioni e il 50% delle promozioni a manager deve essere per le donne”, sostiene l’azienda.

“Siamo orgogliosi di poter continuare ad assumere nel nostro Paese – commenta Walter Ruffinoni, amministratore delegato di NTT Data Italia -, soprattutto nelle sedi di Roma e Milano ed in quelle del Sud Italia, aree che rappresentano il cuore delle attività in termini di produttività e ricerca tecnologica. Stiamo anche agevolando il rientro dei colleghi dall’estero, talenti che alimenteranno ulteriormente le nostre competenze sulla frontiera della tecnologia”.

Walter Ruffinoni, amministratore delegato NTT Data Italia
Walter Ruffinoni, amministratore delegato NTT Data Italia
© RIPRODUZIONE RISERVATA