Il mondo delle Utility fa parte del dna di Massimo Pernigotti, direttore Ict di Edison, società nella quale lavora da più di dieci anni e che ha subìto un cambiamento legato alla trasformazione digitale del business, dove l’IT ha giocato il ruolo di abilitatore supportando il miglioramento delle performance operative e dando vita a nuovi livelli di servizio.

Il progetto di innovazione digitale, di durata triennale 2016-2019, coinvolge tutte le divisioni ed è in linea con le necessità del business, in ottica di rispondere meglio al mercato e ai consumatori. A Cio Cafè, l’appuntamento di Inno3 con gli innovatori, Massimo Pernigotti sottolinea il cambiamento del ruolo del Cio in una utility company, da “gestore di progetti focalizzato sull’operation” a un ruolo più attivo “di chi propone e utilizza le tecnologie per aiutare il business a trasformarsi”.

“Oggi il Cio si interfaccia con tutte le figure di business perché la tecnologia è compenetrante e trasforma tutte le business unit, a partire da quelle legate alla generazione fino a quelle commerciali” precisa. La logica è quella della collaborazione fra tutti i team, una integrazione che porta a realizzare servizi innovativi, tenendo presente la complessità di Edison stessa, con business unit che svolgono attività diverse e quindi hanno esigenze diverse, dalla generazione di energia elettrica, alla fornitura di gas, ai servizi di efficientamento. “E’ importante monitorare tutte le esigenze espresse dai capi delle Lob, perché molto dei nostri progetti nascono dal confronto e dalla condivisione di idee e di competenze argomenta. Anche da un confronto con le idee dei dipendenti chiamati a partecipare a call for ideas con focus sull’innovazione.

“Il focus di Edison, pur valutando e sperimentando molte delle tecnologie disruptive, è su IoT e Big Data” racconta. La prima impatta su servizi di manutenzione predittiva, controllo di consumi, generazione di energia mentre le tecnologie di Big Data trasformano radicalmente il prodotto offerto e generano informazioni rilevanti condivise da tutte le business unit, che portano maggiore conoscenza del cliente e migliori relazioni. Il marketing è una delle aree in cui i dati permettono di fare innovazione, su più canali.

“Noi siamo una utility e vendiamo una commodity e proprio per questo la tecnologia va ad incidere in modo radicale sul prodotto che offriamo ai clienti, arricchendolo della componente servizio”. Un approccio propositivo verso il mercato, in logica multicanale e open innovation.

Il progetto di innovazione digitale, iniziato nell 2016, ha già introdotto diversi servizi tra cui un maggiore coinvolgimento diretto dei clienti (tramite app), nuove modalità di pagamento (anche con carta di credito recurrent), aumento della collaboration interna (con Office 365), maggiore controllo dei consumi (contatori intelligenti con sensori IoT).

Nella videointervista a Massimo Pernigotti, come cambia il Cio oggi in una azienda di Utility.

 

Massimo Pernigotti, Direttore ICT di Edison & Emanuela Teruzzi, Direttore Responsabile di Inno3 al CIO Cafè

© RIPRODUZIONE RISERVATA