Entro il 2020, il 75% delle organizzazioni avrà scelto e implementato un modello multicloud o di cloud ibrido, secondo Gartner. Approcci che non si escludono a vicenda e contemplano la scelta anche di risorse di cloud pubblico nativo. Lo scopo è generare nuove opportunità di efficienza applicativa e offrire risultati di business tangibili.

Le ricerche di Vmware aggiungono che l’83% di chi acquista soluzioni cloud è alla ricerca di un’infrastruttura e di operation coerenti dal data center al cloud, per trovare il modo migliore per effettuare questa trasformazione verso il multicloud.

Si inseriscono qui le novità relative agli aggiornamenti di Vmware Cloud Foundation, vCLoud Director e CloudHealth. Riteniamo la prima la più importante per quanto riguarda il nostro punto di osservazione.

Vmware Cloud Foundation 3.7

Cloud Foundation si può definire a tutti gli effetti una piattaforma unificata per il software defined data center per il cloud ibrido. Coniuga le funzionalità di un’infrastruttura cloud di elaborazione, archiviazione, networking e gestione integrata e si propone come soluzione full-stack di controllo della coerenza dell’infrastruttura per aiutare i clienti a migrare applicazioni e interi data center nel cloud.

Vmware Cloud Foundation - Casi d'uso
Vmware Cloud Foundation – Casi d’uso

O scalare su richiesta per il disaster recovery e i picchi stagionali o, ancora, per implementare applicazioni di prossima generazione nei moderni data center. In questo senso Cloud Foundation è possibile definirla come soluzione per il cloud ibrido in grado di estendere la definizione di infrastruttura iperconvergente (Hci).

Come tale Cloud Foundation è alla base dell’infrastruttura cloud as a service offerta dai partner Vmware e Vmware Cloud Verified e l’azienda ha annunciato l’espansione della disponibilità globale dei servizi basati su Cloud Foundation da parte sua e dei suoi partner.

La Cloud Foundation è disponibile per il public cloud ed erogata anche in private cloud

Così, anche Vmware Cloud on Aws è oggi alimentato da Cloud Foundation e distribuito dai partner in 13 regioni (in Europa per il momento a Parigi, ma arriverà anche nella region italiana). Si tratta di oltre 60 partner che creano o forniscono offerte di servizi gestiti per Vmware Cloud on Aws e di oltre 280 partner che hanno ottenuto il certificato Vmware Cloud on Aws Solution Competency.

Con la versione 3.7 della Cloud Foundation (a fine 2018 è stata rilasciata la versione 2.3), disponibile anche su Dell Emc VxRail da questo trimestre, viene offerto lo stack di infrastruttura hybrid cloud integrato con l’architettura flessibile Hci. 

Cloud Foundation on VxRail è frutto dell’integrazione fra Dell Emc e Vmware poiché incorpora caratteristiche sviluppate congiuntamente che semplificano le operation e offrono una gestione del ciclo di vita end-to-end, su tutto lo stack attraverso un’esperienza di gestione automatizzata dell’hardware sfruttando il software. 

Infine la nuova versione di Cloud Foundation 3.7 supporta il deployment automatizzato dell’infrastruttura desktop virtuale (VDI) di Vmware Horizon 7. Cloud Foundation accelera la delivery di Horizon 7 e abbina un’infrastruttura pronta all’uso con il deployment di applicazioni line-of-business, consentendo ai clienti di fornire l’infrastruttura e le applicazioni alla velocità del cloud.

© RIPRODUZIONE RISERVATA